Europa, giovani in movimento


bandiera-europaDal 20 al 24 novembre 2012 si è tenuto a Bologna un meeting sui temi della mobilità giovanile europea con funzionari ed operatori giovanili da sette regioni della Rete ERY (European Regions for Youth). Le regioni rappresentate erano Aquitaine (FR), Dolnoslaskie (PL), Emilia-Romagna (IT), Comunidad Valenciana (ES), Västra Götaland (SE), Wielkopolska (PL) e Gozo (MT). Ha partecipato anche la Bretagne (Fr) come osservatrice perché interessata a fare parte del network.

La Rete ERY nasce il 26 marzo 2007 con la firma a Bruxelles di un protocollo, rinnovato nel 2010, da parte di 10 regioni europee: Aquitaine (FR), Dolnoslaskie (PL), Emilia-Romagna (IT), Hessen (DE), Pays de la Loire (FR), Comunidad Valenciana (ES), Västra Götaland (SE) Wales (GB), Wielkopolska (PL) e Gozo (MT).
Le regioni si impegnano a promuovere, sviluppare e sostenere iniziative, attività e programmi di lavoro per i giovani, come scambi di esperienze, scambi scolastici, concorsi, stage in azienda e progettazione europea comune.

L’obiettivo di questo meeting è stato fare un passo avanti sul terreno della cooperazione transnazionale per offrire ai giovani di queste regioni maggiori opportunità di mobilità per studio, lavoro e volontariato. L’importanza di questo impegno diventa maggiore nel difficile periodo di crisi economica che vive in questo momento l’Europa con l’aumento della disoccupazione giovanile nelle regioni della Rete.

Tutte le regioni hanno espresso la convinta appartenenza all’Unione europea e la propria adesione alla strategia Europa 2020. Il potenziamento delle occasioni di mobilità contribuisce ad arricchire il bagaglio di competenze che i giovani potranno spendere sul mercato del lavoro europeo e può costituire un sostegno alle politiche di occupazione.
Il quadro delle politiche messe in atto dalle regioni presenti sul tema della mobilità è assai vario. Solo due regioni hanno attualmente spending review ha tagliato i finanziamenti nel 2012. Diverso il discorso della Regione Emilia-Romagna dove gli investimenti rivolti all’occupazione giovanile sono negli ultimi anni aumentati, ad esempio con il Piano per l’occupazione giovanile che stanzia 46 milioni di euro. Le azioni di mobilità europea non sono finanziate direttamente ma in maniera indiretta con finanziamenti per le associazioni giovanili, alcune delle quali partecipano a programmi europei di mobilità in Europa.
In altri paesi dove le regioni non hanno potestà legislativa esistono però provvedimenti che consentono finanziamenti diretti per la mobilità giovanile europea. Un esempio è l’Aquitaine che grazie ad un regolamento promuove la progettazione europea per la mobilità giovanile nell’educazione, nella formazione professionale, nel volontariato e nel turismo, concedendo anche borse di mobilità con finanziamenti dal FSE. La Dolnoslaskie (Bassa Slesia) e la Wielkopolska (PL) sono in grado di assegnare risorse importanti alle politiche per lo sviluppo della cultura e dell’informazione grazie a finanziamenti FESR, con obiettivi specifici per la crescita dell’occupazione e della mobilità del lavoro. Non dimentichiamoci però che la Polonia appartiene all’”Obiettivo convergenza” ed ha quindi accesso a finanziamenti di coesione cospicui. La rete di informazione europea più diffusa tra le Regioni dell’ERY è “Europe Direct” che offre servizi informativi sulla mobilità ed è presente in tutte le regioni. Altro punto informativo per le regioni è la rete d’informazione “Eurodesk”, anch’essa presente in molte regioni. Esistono poi altre esperienze di natura regionale e/o locale, per lo più finanziate dalle amministrazioni pubbliche.

Durante il meeting le regioni hanno deciso di intensificare la cooperazione sui temi della mobilità attraverso la partecipazione a progetti europei che sono stati presentati nel corso del meeting. In alcuni casi si tratta di progetti già finanziati che mettono a disposizione della rete diverse borse di mobilità, in altri casi si tratta di proposte di progetti che si intendono presentare alla Commissione europea. Il sito web del Network ERY, recentemente rinnovato ed ancora in fase sperimentale, sarà maggiormente utilizzato per veicolare le opportunità di mobilità che le regioni mettono a disposizione. La presenza di alcune ONG della nostra regione è stata importante poiché hanno arricchito il dibattito con le loro esperienze e proposte concrete, e hanno potuto allacciare rapporti di collaborazione con i rappresentanti e con le ONG delle regioni presenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

AcFrosinone

Cittadini degni del vangelo

gianfrancopasquino

QualcosaCheSo

Spazio Libero

Blog di Informazione, Cultura, Scienza, Tempo Libero

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Damiano Pizzuti

Salute, società, notizie

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

altrimenti tutto è arte

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria

Risorse web per la storia, eventi, novità in biblioteca

virgoletteblog

non solo notizie e attualità

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: