16 marzo 1978, la notte della Repubblica


Ricordo benissimo quei momenti: ero a scuola, tanto per cambiare, avevo avuto una supplenza come segretario nella scuola media di Supino, sostituivo l’allora sindaco della città, Barletta. Appena arrivò la notizia, accendemmo la radio che era disponibile in ufficio e rimanemmo incollati ad ascoltare la parole dei cronisti che volevano trasmetterci la drammaticità del momento:... Continue Reading →

9 maggio 1978, in ricordo di Aldo Moro e di tutte le vittime del terrorismo


Il 9 maggio è la Giornata di Commemorazione delle vittime del terrorismo. il 9 maggio del 1978 infatti veniva ritrovato in via Caetani a Roma il cadavere dell’on. Aldo Moro, rapito il 16 marzo dello stesso anno dalle Brigate Rosse, in via Fani dove furono uccisi anche 4 agenti delle forze dell’ordine di scorta. Quel... Continue Reading →

Contro i terrorismi, coltivare la memoria


di Annachiara Valle « Questo è il giorno del ricordo e del pubblico riconoscimento che l’Italia da tempo doveva alle vittime del terrorismo. È il giorno del sostegno morale e della vicinanza umana che l’Italia sempre deve alle loro famiglie. Ed è il giorno della riflessione su quel che il nostro Paese ha vissuto in anni... Continue Reading →

I giovani terroristi sono prima violenti, poi musulmani


https://youtu.be/CSg67JgEM3s Olivier Roy ci spiega chi sono i giovani terroristi che vanno da McDonald e poi imbracciano kalashnikov e coltelli., passando dai videogiochi all'estetica della violenza. La generazione ISIS per capire di più. Secondo Max Weber il compito delle scienze sociali consiste nella comprensione del senso che gli attori attribuiscono alle proprie azioni. La violenza... Continue Reading →

Non è la spada di Pietro l’arma per i mostri di Barcellona


C’è bisogno di Parola 9 su alessioporcu.it  Tempi duri per la misericordia: le terribili immagini di Barcellona e quelle di Charlottesville fomentano desideri di vendetta. Come si può permettere che si uccidano persone inermi, bambini, anziani… I colpevoli devono essere puniti immediatamente. Scattano di botto le retoriche della difesa, della forza, della disperazione di fronte a tanta... Continue Reading →

Capire il terrorismo, le religioni, i fenomeni migratori, due giorni di incontri e dibattiti al Liceo di Ceccano


Un muro invisibile, la jihad e le crociate: questi i temi al centro delle due giornate di riflessione che, nell'ambito della manifestazione Per ben finire, il Liceo di Ceccano  organizza per i suoi allievi per cercare di aiutarli nel comprendere cosa sta accadendo attorno a noi, in queste terribili giornate. Lunedì 5 giugno, Andrea Crescenzi,... Continue Reading →

Questo è un Natale di speranza


di Luigi Alici Palmira, Raqqa, Aleppo… Parigi, Nizza, Berlino…  Amatrice, Accumoli, Arquata del Tronto… e poi Visso, Norcia, Castelsantangelo sul Nera… Luoghi molto diversi: in alcuni casi metropoli famose, in altri città lontane e sconosciute ai più, in altri ancora piccoli borghi pacifici all'ombra degli Appennini… Che cosa hanno in comune? Oggi sono tutti luoghi della... Continue Reading →

Le donne dell’Isis all’ombra del web


di Maria Longobardi per Galileo Passano molto tempo su Internet. Hanno un ruolo centrale nei gruppionline. E molte di loro sono prudenti ma efferate, pur essendo discretamente anziane. Sono le donne dell’Isis, così lontane dallostereotipo che le vuole giovani, marginali e sottomesse. È quanto emerge da uno studio recentemente condotto dall’Università di Miami e guidato dal... Continue Reading →

Speranza, nonostante tutto


Ecco il messaggio che papa Francesco ha rivolto ai fedeli riuniti in Piazza S. Pietro per la Benedizione Urbi et Orbi Gesù Cristo, incarnazione della misericordia di Dio, per amore è morto sulla croce e per amore è risorto. Per questo oggi proclamiamo: Gesù è il Signore! La sua Risurrezione realizza pienamente la profezia del Salmo:... Continue Reading →

Terrorismo, le domande disperate e la fede che deve sorreggere


di don Maurizio Patriciello Tempo di credere è il titolo di un famoso libro di don Primo Mazzolari. Se ogni giorno è 'tempo di credere', oggi lo è in modo particolare. In queste ore in cui la tristezza sfiora la disperazione e la rassegnazione. Questo è il tempo in cui dobbiamo continuare a credere. Anzi,... Continue Reading →

Contro il terrorismo, un’Unione più coesa


di Gianni Borsa, corrispondente da Bruxelles per il SIR La bomba assassina esplosa davanti al chiosco di Starbucks e l’ordigno deflagrato, a pochi passi di lì, tra i banchi numero 9 e 10 dell’aeroporto di Zaventem. E, poco dopo, i disastri – e tante altre vittime – provocati alla stazione del metro di Maelbeek, a... Continue Reading →

Terroristi e narcisi


E' la loro debolezza: diventare famosi grazie al terrore. L'arresto di Salah Abdeslam rivela un aspetto cui nessuno aveva pensato: la nuova generazione di terroristi vuole diventare famosa, la carta d'identità era stata lasciata apposta. Tutti conosciamo il volto di Salah, ha raggiunto il suo obiettivo di narciso terribile e violento, nessuno di noi conosce... Continue Reading →

16 marzo 1978, rapito Aldo Moro, uccisi gli uomini della scorta


Ricordo benissimo quei momenti: ero a scuola, tanto per cambiare, avevo avuto una supplenza come segretario nella scuola media di Supino, sostituivo l’allora sindaco della città, Barletta. Appena arrivò la notizia, accendemmo la radio che era disponibile in ufficio e rimanemmo lì incollati ad ascoltare la parole dei cronisti che volevano trasmetterci la drammaticità del... Continue Reading →

Contro la paura e l’orrore? L’ironia


di  Elena Dini All'inizio di questo 2016, reduci da una quantità di trasmissioni televisive su terrorismo, ISIS, dove andremo a finire, come prevenire e così via, alcuni hanno scelto di battere i sentieri dello humour. Questo trend ha accompagnato la presenza di giovani musulmani soprattutto di lingua inglese sui social già negli ultimi mesi del... Continue Reading →

Islam, 5 idee sbagliate


di Madjid Zerrouky, Mathilde Damgé, Samuel Laurent,William Audureau, Le Monde, Francia Dopo gli attentati del 13 novembre rivendicati dallo Stato islamico circolano molti pregiudizi o stereotipi sull’islam. Ecco come evitare i cinque pregiudizi più diffusi: 1) Un salafita non è necessariamente un terrorista in potenza Negli ultimi giorni si parla molto del salafismo, una corrente tradizionalista... Continue Reading →

Il terrorismo islamico, metamorfosi dell’Islam politico e radicale


di Giuliano Guzzo In seguito ai gravissimi scontri in Iraq, Siria ed alcuni Stati dell’Africa è tornato d’attualità il dibattito sul terrorismo islamico, la sua natura, le sue origini e, più in generale, sulle più efficaci misure di contrasto a questo fenomeno, appare contrassegnato, come ciascuno può constatare, da un paradosso curioso anche se, a ben... Continue Reading →

La nascita del terrorismo, il regista Pannone al Liceo di Ceccano, sabato 9 maggio, ore 10,15


Gli anni del terrore, gli anni di piombo, ebbero la loro origine armata a Reggio Emilia in un appartamento che fece da punto di riferimento per alcuni giovani usciti dal Pci, decisi ad effettuare la tragica scelta della clandestinità e del terrore. Assassini, rapine, gambizzazioni, ferimenti, fino al marzo del 1978 con il rapimento di... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: