Questo è un Natale di speranza


natale16di Luigi Alici

Palmira, Raqqa, Aleppo… Parigi, Nizza, Berlino…  Amatrice, Accumoli, Arquata del Tronto… e poi Visso, Norcia, Castelsantangelo sul Nera…
Luoghi molto diversi: in alcuni casi metropoli famose, in altri città lontane e sconosciute ai più, in altri ancora piccoli borghi pacifici all’ombra degli Appennini… Che cosa hanno in comune? Oggi sono tutti luoghi della paura, anzi del terrore. La società della sicurezza garantita, in cui tutto dev’essere saldamente sotto controllo, è invece un luogo abitato da un’emozione ancestrale, solitamente associata a uno stadio primordiale dell’umano, dominato dall’insecuritas, dalla mancanza di stabilità, di protezione, di sicurezza, di punti di riferimento certi e affidabili: hanno paura i primitivi, hanno paura i bambini…
Il grado estremo della paura è il terrore, che esplode in rapporto a una causa mostruosa, sterminatrice, irreparabile. Il terrore è una paura orrenda, terrificante, che diventa panico quando si avverte che la fine è ormai prossima. Ben altro rispetto all’angoscia, da alcuni filosofi celebrata come una condizione emozionale – impassibile e un po’ salottiera – che accompagna l’avvertimento del nulla!
Resta una differenza fondamentale, però, fra i due gruppi (purtroppo molto più ampi) di città o paesi: nel primo caso il terrore è un prodotto “artificiale” dell’uomo, quasi sempre un distillato di altissima tecnologia militare e di bassissima passione politica; nel secondo caso il terrore è prodotto da un evento naturale, che può semmai essere più o meno distruttivo a seconda dell’imprudenza umana (soprattutto a livello edilizio). Il male, il male umano, soprattutto quando è voluto, premeditato, addirittura pianificato a tavolino nei minimi dettagli è certamente il “disvalore aggiunto” che rende ogni disgrazia non solo cruenta, ma soprattutto profondamente ingiusta e intollerabile.

continua a leggere qui 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

AcFrosinone

Cittadini degni del vangelo

gianfrancopasquino

QualcosaCheSo

Spazio Libero

Blog di Informazione, Cultura, Scienza, Tempo Libero

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Damiano Pizzuti

Salute, società, notizie

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

altrimenti tutto è arte

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria

Risorse web per la storia, eventi, novità in biblioteca

virgoletteblog

non solo notizie e attualità

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: