Una canzone contro la mafia, vince il Liceo di Ceccano


foto-di-gruppoI JHF, una band musicale del Liceo Scientifico e Linguistico di Ceccano, con il brano “Vorrei che la mia voce diventasse un coro” si è piazzata al primo posto nel concorso “Un brano contro le mafie”, indetto dalla Regione Lazio e finalizzato a sensibilizzare le nuove generazioni sulla cultura della legalità attraverso la musica. Il gruppo, formatosi proprio per partecipare al concorso, è stato seguito e coordinato durante le fasi di scrittura del brano, di esecuzione e di registrazione in saletta dai professori Federico Palladini e Annalisa Gaetani.

I componenti della band sono Giorgia Tribini, Matteo Trina e Letizia Di Scanno (voci soliste), Gabriele Marcucci (pianoforte), Gemma Guerrieri (violino) e Damiano Egidi (chitarra). La formazione prevede anche l’apporto di una sezione corale formata dagli studenti Kristi Pina, Paolo Mastrogiacomo, Andrea Zomparelli, Sofia Magliocca, Anna Boscaino, Martina Mammetti, Alessio Giorgi e Giada Dezzi.

Sono tutti studenti del primo biennio del corso C, che da diversi anni offre agli allievi la possibilità di ampliare la propria formazione con la musica, grazie a un progetto coordinato dalla Prof.ssa Vittoria D’Annibale. Il brano in concorso, scritto da Gabriele Marcucci (musica) e Paolo Mastrogiacomo, Kristi Pina e Andrea Zomparelli (testo), è stato intitolato “Vorrei che la mia voce diventasse un coro” perché è strutturato, dal punto di vista sia letterale che musicale, come graduale evoluzione dalle voci isolate dei membri di una famiglia vessata dalla mafia a quelle unite in coro prima della famiglia stessa e poi dell’intera società, partecipe nella lotta. È quindi affidato al coro, nel finale, il messaggio chiave della canzone, incentrato sulla necessità dell’azione corale contro ogni forma di mafia, di prevaricazione e di ingiustizia: da soli è più difficile ma uniti si può vincere. foto-di-gruppoPer i ragazzi si è trattato di un’esperienza nuova e altamente formativa, oltre che gratificante.  Come previsto nel regolamento, la band avrà infatti diritto a un buono di 3.000 euro da spendere per l’acquisto di strumenti musicali e sarà chiamata a partecipare a un concerto che si terrà a Roma in questo mese. Inoltre la canzone “Vorrei che la mia voce diventasse un coro” verrà inserita come vincitrice del concorso nella compilation dei dieci migliori partecipanti, che sarà pubblicata e distribuita a breve.

Per informazioni sul concorso e per ascoltare il brano: http://www.unbranocontrolemafie.it/

qui il brano

qui le foto dell’incisione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Spazio Libero

Blog di Informazione, Cultura, Scienza, Tempo Libero

OpinioniWeb-XYZ

Oltre il bar dello sport: opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Damiano Pizzuti

Salute, società, notizie

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente,

altrimenti tutto è arte.

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia

virgoletteblog

non solo notizie in co-blogging

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

RomaCassino Express

Associazione pendolari Roma-Cassino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: