Uniti di fronte al terrore


tomardi Dominique Quinio, direttore del quotidiano cattolico francese La Croix.

Una tristezza immensa. L’attentato al cuore di Parigi che ha preso di mira il settimanale satirico Charlie Hebdo fa raggelare il sangue, come ci lasciano sbigottiti le decapitazioni perpetrate da Daech e le innumerevoli violenze largamente propagandate dai loro autori. Dodici persone sono state uccise da un commando organizzato, armato in maniera pesante. L’attacco ha dato l’impressione di essere stato preparato meticolosamente e realizzato per colpire obiettivi precisi. Così tra le vittime ci sono disegnatori e cronisti di chiara fama. Cabu, Tignous, Wolinski, Charb, Bernard Maris… senza dimenticare due agenti di polizia e gli altri dipendenti del giornale. I giornalisti non godono di uno statuto speciale davanti alla morte, ma attaccare i media, la libertà di informazione (compresa quella di satira), significa rifiutare la società del dibattito, del confronto acceso e del pluralismo, significa attaccare le fondamenta della democrazia. Possiamo non essere d’accordo con le scelte editoriali dei nostri colleghi, con le provocazioni di certe vignette, ma non possiamo accettare che i loro autori vengano condannati a morte in nome di un presunto islamismo estremista semplicemente rivoltante. Il terrore compie il suo lavoro deleterio, spargendo la collera e la paura. La Francia impegnata nella coalizione contro Daech o in Mali si sente minacciata. Proprio mentre nel Paese – come in molti altri Stati dell’Europa – monta la paura dell’islam e di un’islamizzazione del continente, un attentato di questo genere può nutrire un atteggiamento di rifiuto della comunità musulmana. Ma, in un sussulto civico, può anche suscitare una reazione di solidarietà come risposta a questi terroristi che attaccando alcuni di fatto mettono nel mirino un’intera società, un modo di vivere, dei valori comuni…

Che sia davvero così. Manteniamo sangue freddo e dignità, non cediamo al panico, rifiutiamo ogni strumentalizzazione di questo dramma. Quest’unità sarà il nostro omaggio alle vittime.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

AcFrosinone

Cittadini degni del vangelo

gianfrancopasquino

QualcosaCheSo

Spazio Libero

Blog di Informazione, Cultura, Scienza, Tempo Libero

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Damiano Pizzuti

Salute, società, notizie

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

altrimenti tutto è arte

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria @ La Statale

Risorse web per la storia, novità ed eventi della Biblioteca di Scienze della storia e della documentazione storica, Università degli Studi di Milano

virgoletteblog

non solo notizie e attualità

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: