Vecchio ospedale e appartamenti, Ceccano si divide


il profetico relitto di via Morolense foto di Paride Claroni
il profetico relitto di via Morolense
foto di Paride Claroni

Se ne parlò in luglio: recuperare l’ex ospedale di via Morolense, il relitto edilizio simbolo del degrado della città fabraterna ed utilizzare gli spazi e le cubature per fini sociali. L’ospedale di via Morolense a Ceccano, costruito nel 1967 e mai entrato in funzione era tornato in campo nelle scelte provinciali. Lo si trovava inserito nell’accordo siglato tra la Provincia di Frosinone e l’Ater, l’azienda regionale che si occupa dell’edilizia pubblica. Ne dava notizia L’osservatore.it che tra le varie cose oggetto dell’accordo c’è anche l’adeguamento delle infrastrutture e fra di esse figura anche A Ceccano l’ex ospedale  di via Morolense (50.000 Mc), struttura realizzata nel 1967 mai entrata in funzione. Ora il commissario prefettizio ha firmato la delibera che approva il piano particolareggiato dell’area: e subiti si è scatenato il dibattito. I sostenitori dell’ex sindaco Maliziola hanno introdotto la categoria del sospetto. Dietro la delibera del commissario ci sarebbe il partito dei geometri, pronto a cementificare tutto; altri sostengono invcece che finalmente qualcosa si stia muovendo per recuperare lo stabile maledetto. E’ semplice seguire il dibattito sui social network.  L’ospedale di via Morolense fu progettato quando Ceccano era un centro chirurgico di prim’ordine che faceva scuola a gran parte del Lazio meridionale. Nell’ospedale di via Roma, quello della Confraternita del SS. mo Sacramento e Rosario veniva preparata una classe di medici  che poi è stata dispersa in tutto il territorio provinciale: quella della chirurgia dell’addome, l’ortopedia, la cardiologia… Il nuovo ospedale di via Morolense doveva essere la risposta ad una maggiore richiesta dei cittadini che affluivano a Ceccano per essere curati. Il suo fallimento fu la prima sconfitta per una città che da quel momento in poi collezionò tutta una serie di ridimensionamenti particolarmente visibili per la sanità: tre ospedali, nessuno funzionante. la notizia che finalmente se ne faccia qualcosa dovrebbe rallegrare tutti, ma il sospetto c’è. Allora, due domande: la prima all’ex sindaco Maliziola perché riveli finalmente se tra le cause della crisi ci sia stato anche il piano particolareggiato e, nel caso, quali fossero i termini del contrasto. Altrimenti, tranquillizzi tutti, senza che dilaghi il sospetto di furbate alle spalle dei cittadini. La seconda al commissario Sensi: perché non presentare pubblicamente, come prevede lo Statuto comunale, il piano particolareggiato, così che i cittadini comprendano ciò che sta per accadere sulla via Morolense? Sarebbe un bel segno di rispetto dello statuto e di sollecitazione alla partecipazione dei cittadini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

AcFrosinone

Cittadini degni del vangelo

gianfrancopasquino

QualcosaCheSo

Spazio Libero

Blog di Informazione, Cultura, Scienza, Tempo Libero

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Damiano Pizzuti

Salute, società, notizie

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

altrimenti tutto è arte

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria @ La Statale

Risorse web per la storia, novità ed eventi della Biblioteca di Scienze della storia e della documentazione storica, Università degli Studi di Milano

virgoletteblog

non solo notizie e attualità

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: