Ceccano, differenziata al 63% ma il comune non lo dice perché il bilancio non ci guadagna


diff2012Meriterebbe di stare tra i comuni ricicloni, le famiglie dovrebbero ricevere un premio: la raccolta differenziata a Ceccano ha raggiunto il valore del 63% del totale di rifiuto che non viene condotto a discarica. Ma per sapere questi dati c’è voluta una richiesta di accesso agli atti: eppure Alatri, premiato a livello nazionale, arriva al 65%, accidenti siamo lì! Eppure Palazzo Antonelli tiene segreto questo dato. Il perché l’ha scoperto Ceccano 2012, con la sua solita “tigna”: tutto quello che il comune avrebbe guadagnato da un tale risultato infatti viene invece dato all’azienda che effettua il servizio, senza che il comune possa recuperare risorse per ridurre la tassazione. Insomma, grazie al contratto stipulato tutto il guadagno toccherebbe all’azienda appaltatrice e i cittadini non ne avrebbero alcun vantaggio.  Ma ci sono alcuni interrogativi che meriterebbero immediate risposte. Scrive Ceccano 2012: Abbiamo elaborato i dati ufficiali, richiesti ed ottenuti dal V settore, relativi all’andamento della Raccolta Differenziata a Ceccano negli anni 2012 e 2013. Come si può notare dai grafici allegati, espressi sia in peso (kg) sia in percentuale (%) la differenza del rifiuto totale prodotto tra il 2012 e il diff20132013 è praticamente trascurabile. Questo risulta infatti in entrambi gli anni pari a circa 6.500.000 kg. Si nota invece una diminuzione del rifiuto indifferenziato che passa dal 40,5% al 37,0% ovvero un incremento del rifiuto che viene differenziato pari al 3,5%. Tale aumento è dovuto ad una migliore differenziazione della frazione plastica (dall’8.5% del 2012 al 10.1% del2013), della frazione vetro (dall’11.0% del 2012 all’11.6% del 2013) ed infine della frazione comprendente legno, metallo, tessili, RAEE, inerti, pneumatici che abbiamo indicato per comodità con “Altro” (dal 4.5% del 2012 al 5.8% del 2013).Sulla base di tali risultati è indiscutibile che la città di Ceccano raggiungerebbe un ecellente 63% di raccolta differenziata, peccato però che da questa realtà ne tragga giovamento, in termini economici, solo la Ditta Appaltatrice, mentre l’Amministrazione di Ceccano e di conseguenza noi cittadini, per il contratto sottoscritto tra Ente e Ditta, non avremo né sconti sulla bolletta né un miglioramento dei servizi.  Giungiamo così ad una nostra prima considerazione: il sistema di raccolta differenziato va rivisto in termini più ampi evitando quindi un rinnovo dell’attuale contratto stipulato con il Gestore del Servizio .A tal proposito esponemmo, in occasione dell’incontro pubblico del 15/06/2013, un sistema di raccolta alternativo per il quale non trovammo nei settori di competenza interlocutori interessati e quindi la possibilità di renderlo fattibile e applicabile.

Passiamo ora però ad alcune considerazioni che già accennammo in un nostro articolo del 14/12/2012 (http://www.ceccano2012.net/ammin/237-ceccano2012-da-i-numerisulla-differenziata.html) ed in particolare alla secca e netta riduzione del rifiuto totale prodotto che da circa 10.000.000 kg è passato a circa 6.500.000 kg. Riduzione verificatasidurante il periodo di transizione (settembre-dicembre 2011) tra il vecchio sistema di gestione dei rifiuti e l’entrata a regime del servizio di raccolta differenziata.

In definitiva si è registrata, in poco più di tre mesi, una riduzione pari al 35% circa del rifiuto totale prodotto dall’intera cittadinanza. Riduzione confermata, come detto in precedenza, anche da quanto si evince dai grafici relativi all’anno 2013.
Prima di lasciarvi alcuni nostri interrogativi vi riportiamo ancora qualche utile dato.

La produzione media pro-capite mensile di rifiuto prodotto nella regione Lazio è pari a circa 45 kg/ab/mese (dati ISPRA), per il comune diCeccano tale produzione è pari circa 24 kg/ab/mese.
La media nazionale della frazione plastica prodotta si attesta intorno al 5,5% del rifiuto totale (dati ISPRA), per il comune di Ceccano tale frazione è risultata nell’anno 2013 pari al 10.1%.
I dati relativi al comune di Ceccano sarebbero molto più vicini alle medie nazionali o comunque più realistici se venissero calcolati rispetto alla produzione di rifiuto totale prodotto (circa 10.000.000kg) prima dell’introduzione del servizio di raccolta differenziata (anni precedenti il 2011)

Concludiamo questa nota informativa con qualche interrogativo lasciando a voi le risposte:

Confrontando i dati del 2011 con quelli del 2012 e del 2013 dove finiscono i 3.500.000 kg di rifiuto totale annuale che mancano all’appello?

Perché negli ultimi due anni sono aumentate in maniera esponenziale nel nostro territorio ed in zone limitrofe piccole discariche abusive?

Perché il Comune di Ceccano non ha ancora pensato o proposto un servizio di raccolta di rifiuti alternativo a quello esistente pur sapendo che tale sistema non comporta alcun vantaggio per la cittadinanza se non per la Ditta Appaltatrice?

Il contratto con la Ditta Appaltatrice scade fra circa 2 anni, il comune prevede di rinnovarlo?

Il contratto stipulato con l’attuale Ditta appaltatrice si basava su un determinato numero di abitanti e quindi su un determinato peso del rifiuto totale prodotto (basato sulla media nazionale). Alla luce della reale produzione di rifiuto, dopo l’adozione del servizio di raccolta differenziata, perché il contratto non è stato adeguato?

Perché nessuno dei dirigenti competenti si è accorto o comunque non ha reso pubblico questa drastica riduzione del rifiuto totale prodotto?

P.S. Mantenendo fisso il rifiuto totale prodotto, peraltro completamente irrealistico se confrontato con quello degli anni precedenti il 2011 o meglio con la media nazionale, e misurando un aumento costante della frazione differenziata ci si avvicinerebbe in pochi anni ad un utopico 100% di raccolta differenziata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

AcFrosinone

Cittadini degni del vangelo

gianfrancopasquino

QualcosaCheSo

Spazio Libero

Blog di Informazione, Cultura, Scienza, Tempo Libero

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Damiano Pizzuti

Salute, società, notizie

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

altrimenti tutto è arte

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria

Risorse web per la storia, eventi, novità in biblioteca

virgoletteblog

non solo notizie e attualità

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: