Ceccano e Ripi, i carabinieri multano 25 ragazzi senza mascherina


I carabinieri hanno multato 25 ragazzi in giro senza mascherina nei comuni di Ceccano e Ripi. Nel comunicato dell'Arma si legge che si intrattenevano sulla pubblica via oltre l’orario consentito e senza giustificato motivo, creando affollamento nei pressi dei luoghi di ritrovo dei citati comuni, non indossando altresì correttamente le mascherine

Ceccano, contagi tra i ragazzi, appello ai genitori


Un forte appello ai genitori perché limitino le uscite dei ragazzi, soprattutto nelle ore serali, dove è più facile sfuggire ai controlli, emerge da tanti interventi sui social. Sono proprio i ragazzi infatti a sembrare meno sensibili agli appelli ad indossare la mascherina, a mantenere il distanziamento. Sono in molti a segnalare in Piazzale Bachelet... Continue Reading →

Frosinone, il ministro Azzolina, il sindaco Ottaviani e l’agricoltura, i ragazzi e la scuola,


Pubblico con piacere le considerazioni di Pierluigi Fratarcangeli su quanto avvenuto l'altro giorno all'Agrario di Frosinone, in cui una giornata di festa per la scuola è stata raccontata soltanto come uno scontro politico e francamente poco educato Ciociaria Oggi ieri titolava “Vendemmia amara per il ministro”. La vendemmia della ministra non è stata affatto amara,... Continue Reading →

Ceccano, salgono i positivi, uno ricoverato, ragazzi in giro senza mascherina


Secondo notizie di stampa, ci sarebbe un altro positivo nella cittadina vetuscolana, un uomo anziano, ricoverato in ospedale. Per il comune, al 7 ottobre risultavano 11 positivi al COVID 19. Intanto si infittiscono le segnalazioni di gruppi di ragazzi, in particolare preadolescenti, in giro senza mascherina, soprattutto nelle ore serali, intorno a Piazzale Bachelet (detto... Continue Reading →

Samsung LetsApp, la IV H del Liceo di Ceccano sul podio d’argento in Italia


di Annalisa Gaetani Gli studenti della 4H del Liceo Scientifico di Ceccano, Luca Cristofanilli, Paolo Maria Geralico, Francesco Maura, Nicolò Limongi e Simone Maura, hanno scalato il podio, da una selezione tra oltre 5500 studenti fino a raggiungere il secondo gradino nella finale tanto attesa dell'Hackathon del Concorso nazionale “LetsApp Solve for tomorrow 2020 edition”... Continue Reading →

Ultimo banco 39. Il portafoglio dell’alunno


di Alessandro D'Avenia «Noi socialisti dobbiamo essere propugnatori della scuola libera, lasciata all’iniziativa privata e ai comuni. La libertà nella scuola è possibile solo se la scuola è indipendente dal controllo dello Stato», tuonava Antonio Gramsci sul Grido del Popolo nel 1918, parole purtroppo ancora valide un secolo dopo. Ogni anno uno studente ci costa 7mila euro, una retta di lusso che non... Continue Reading →

Ragazzini “baristi” a zero alcol, e i locali della movida servono i loro cocktail


di Gabriella Meroni per vita.it A Bitonto una cooperativa sociale coinvolge ragazzi delle scuole medie in un progetto contro l'abuso di alcol: i cocktail analcolici inventati da loro sono stati giudicati e poi adottati dai più frequentati locali della città. In Puglia è allarme alcol tra i minori: un ragazzino su due sotto i 15... Continue Reading →

Raddoppiati i ragazzi con disturbi mentali


In Italia aumenta il disagio psicologico di bambini e ragazzi ma i due terzi non possono ricevere le cure adeguate. Mancano strutture e risorse. La crescita del disagio è imponente se è vero che negli ultimi 5 anni sono aumentati del 45% i minori seguiti. In particolare, solo nell’ultimo anno, gli adolescenti che si sono... Continue Reading →

Per una scuola “sensata”


di Alessandro D'Avenia C’è bisogno di una “paidéia” (istruzione ed educazione insieme: la prima ha come fine laconoscenza, la secondal’autonomia. Insieme potremmo chiamarle “cultura” se oggi non avesse un significato riduttivo, mentre cultura è tutto ciò che rendepiù umano l’uomo e più vivo lo spazio-tempo in cui l’uomo vive) capace di dare ai ragazzi strumenti conoscitivi... Continue Reading →

Frosinone, una provincia affogata nel traffico privato


740 automobili ogni mille abitanti (compresi tutti quelli che hanno meno di 18 anni, quelli che non hanno o non possono avere la patente, le persone molto anziane..., gli invalidi...) è il tasso di motorizzazione della provincia di Frosinone, fra i più alti in Italia, il più elevato nel Lazio. Più del 53% degli spostamenti... Continue Reading →

La paura di dire no


di Alessandro D'Avenia “La colpa non è dei maestri, che coi pazzi devono fare i pazzi. Infatti se non dicessero ciò che piace ai ragazzi, resterebbero soli nelle scuole… E allora? Degni di rimprovero sono i genitori che non esigono per i loro figli una severa disciplina dalla quale possano trarre giovamento… essi devono abituare... Continue Reading →

E-lettori prima che lettori


di Alessandro D'Avenia La verità sulla lettura degli adolescenti non è da cercare lontano, giace sul vostro comodino. Chiediamo alla scuola di renderli “lettori”, come se gli insegnanti avessero la capacità di far fiorire ciò che non è stato neanche seminato. Dobbiamo prima renderli “e-lettori”, capaci di scegliere, in modo che la lettura sia un... Continue Reading →

C’eri una volta tu, ragazzo… c’eri una volta tu, ragazza


di Alessandro D'Avenia Ragazzo che ti abbatti sul banco come una balena spiaggiata, con quegli occhi annebbiati dalla noia e dalla forza ingabbiata in una stanza per cinque ore, che dobbiamo fare tu e io di quest’anno scolastico? Ragazza tutta in fioritura assetata di essere vista, guardata, amata, dal cervello mai in pace, con le... Continue Reading →

I figli dei figli: la camorra in mano ai bambini


di Maurizio Patriciello Passeranno alla storia come quelli della «Paranza dei bambini». Sono i figli dei figli dei vecchi camorristi napoletani, ormai assicurati alla giustizia o finiti al cimitero. Le varie organizzazioni adesso sono tutte nelle loro mani. Mani, appunto, di bambini. E proprio perché bambini fanno spavento. Si incontrano, si scontrano, si sfidano, si... Continue Reading →

Spietata è la notte, con i ragazzini strafatti al prontosoccorso


Spietata è la notte. Soprattutto se la guardi dal punto di vista di chi vede arrivare urgenze al Pronto soccorso, quando l’estate e il sabato invitano a ballare, per troppi a sballare sulle rive festaiole delle vacanze. Ragazzi fuori, incoscienti fino al coma, nei casi peggiori, o agitati da miscugli di sostanze imprevedibili, portati dentro... Continue Reading →

Domenico, caduto nel lago di ghiaccio


di Antonio Mazzi Lascia ancora una volta frastornati e stravolti la tragedia del diciannovenne Domenico, precipitato dalla finestra di un hotel milanese, in situazioni stranissime, drammaticamente sarcastiche, per noi adulti assurde. Chiacchierare, chiosare e tentare conclusioni affrettate, anche se vicine alla realtà, servono solo a criminalizzare ulteriormente e sempre più pesantemente i nostri adolescenti espaventare... Continue Reading →

Cari docenti e addetti alla scuola, caro ministro, cari sindacati


Cari docenti e addetti della scuola, caro ministro dell’Istruzione, cari sindacati, sono un giornalista di Famiglia Cristiana, ma per una volta parlo di me in quanto padre di due bambini che frequentano la scuola pubblica. Vi scrivo questo messaggio per esprimere amarezza riguardo al vostro modo di agire nei nostri confronti. State discutendo l’ennesimo tentativo... Continue Reading →

Andante con fuoco, Alessandro D’Avenia sulla scuola


Alessandro D'Avenia interviene su scuola e giovani... Per il mio compleanno ho ricevuto una lettera da una ex-alunna, che non aveva trovato il coraggio di inviarla a fine scuola e lo ha fatto solo adesso. Forse il regalo più bello, come capirà ogni professore che ama questo lavoro e ne conosce le fatiche: la grande... Continue Reading →

Nativi digitali, ci sono anche i disconnessi


Gli 'on-line' altra faccia: relazioni virtuali per il 41% (DIRE - Notiziario Minori) Roma, 13 feb. - Gli 'on-line' e i 'disconnessi', ovvero i due volti dei nativi digitali. È quanto emerge da una ricerca condotta da Ipsos per Save the Children. Da un lato i giovanissimi quasi sempre connessi con gli smartphone, che si... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: