Ceccano, al Festival Francesco Alviti gli antichi suoni dell’organo del 1736, con i cavalieri di Malta e la liturgia solenne in latino


Suona da quasi 300 anni, accompagnando le liturgie più solenni nella Collegiata di S. Giovanni Battista a Ceccano. Ed oggi, 24 giugno, per la Festa del Patrono, l'organo Catarinozzi 1736, un grande capolavoro di ingegneria ed artigianato artistico, legni particolari, metalli fusi appositamente per dare alle canne la giusta risonanza, tanta attenzione nei lavori di... Continue Reading →

Sui passi di Gesù, V: il tradimento, l’orto degli ulivi, la passione, il sepolcro, la tomba vuota


Quelle tombe, quelle pietre, quella valle, quegli ulivi, quante volte hanno visto Gesù percorrerle da una parte all’altra. Era una sua abitudine andare a pregare in un orto alle pendici del Monte degli Ulivi: qualcuna di quelle piante ha più di duemila anni, ha visto probabilmente Gesù con i suoi discepoli arrivare cantando i salmi... Continue Reading →

Il latino e lo smartphone, prova parallela on line 5 maggio al Liceo di Ceccano


Faranno il compito di latino utilizzando il loro apparato elettronico, cosicché anche le discipline classiche aumentano le loro possibilità grazie a smartphone, tablet, computer portatili. gli allievi di seconda classe del Liceo di Ceccano saranno chiamati venerdì 5 maggio alla prova parallela per il latino. Ciascuno porti il suo dispositivo, recita la comunicazione che gli allievi... Continue Reading →

L’ignoranza delle Scritture è ignoranza di Cristo


Nella memoria di S. Girolamo, traduttore della Bibbia in latino, la cosiddetta Vulgata, un suo commento su Isaia Adempio al mio dovere, ubbidendo al comando di Cristo: «Scrutate le Scritture» (Gv 5, 39), e: «Cercate e troverete» (Mt 7, 7), per non sentirmi dire come ai Giudei: «Voi vi ingannate, non conoscendo né le Scritture,... Continue Reading →

Il prete americano che traduce il papa in latino


di Alberto Bobbio Sono sette e sono gli unici al mondo. E anche il loro ufficio è altrettanto eccezionale, anzi esclusivo. In nessuna altra Cancelleria, in nessun altra sede della Repubblica o dimora di sovrani c’è un “Ufficio di lettere latine”, dove gli impiegati parlano tra loro in latino. Accade solo nella Segreteria di Stato... Continue Reading →

50 anni fa la prima Messa in lingua italiana


di Giacomo Gambassi «Si inaugura oggi la nuova forma della liturgia in tutte le parrocchie e chiese del mondo». Era il 7 marzo 1965 quando, in occasione dei 25 anni della morte di san Luigi Orione, Paolo VI presiedeva la prima Messa in italiano nella parrocchia di Ognissanti a Roma. Un «avvenimento», come lo definì... Continue Reading →

7 regole d’oro per tradurre dal latino e dal greco


Ce le ricorda Pierluigi Fratarcangeli dal suo blog http://studiaconsuccesso.blogspot.it/ Tradurre un testo non è solo questione di conoscenza. Non basta sapere le regole e, a volte, non basta nemmeno saperle applicare. Occorre un metodo, una prassi da rispettare, un ordine da darsi e da seguire. E' soprattutto una questione di tecnica, che mescola conoscenze generali pregresse, conoscenze... Continue Reading →

Dove ti iscrivo il pupo? Dove non c’è latino


di Alessandro D'Avenia I dati delle iscrizioni alle scuole superiori parlano chiaro: cala la richiesta di formazione umanistica (classico e scientifico tradizionale) e cresce quella applicata e spendibile (lingue e scientifico, nella versione scienze applicate o tecnologico , cioè senza latino). Questo riguarda quasi il 50% degli iscritti. L’altra metà continua a guardare alla formazione... Continue Reading →

Sursum corda


di Roberto Carnero per http://www.famigliacristiana.it Il latino è la la lingua ufficiale della Chiesa: per più di duemila anni il ricco patrimonio teologico e culturale si è espresso in questa lingua (ThinkStock). Con un “motu proprio” papa Benedetto XVI ha istituito laPontificia Accademia di Latinità, con sede nella Città del Vaticano, “per la promozione e la valorizzazione della... Continue Reading →

Ravasi: «I tradizionalisti? Tornino a studiare il latino»


di Andres Beltrano Alvarez per vaticaninsider.lastampa.it Intervista con il card. Ravasi I “tradizionalisti” dovrebbero studiare di più il latino perché molti di loro cercano con insistenza di tornare alla liturgia antica, ma ignorano alcuni aspetti fondamentali della lingua ufficiale della Chiesa cattolica. E’ una critica senza sconti quella rivolta dal presidente del Pontificio Consiglio della Cultura,... Continue Reading →

Il latino, per non essere schiacciati dal globish


Il globish è il global English, una specie di nuova koiné, una lingua comune, molto semplificata, che poco ha a che fare con la lingua di Shakespeare e di Joyce. A Pechino hanno pensato al Latino, come ad un'alternativa al globish: Agorà di Avvenire ha pubblicato un'intervista a Roberto Spataro, salesiano, da poche settimane segretario della... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: