12 milioni di utenti, dai tetti di Ceccano alla NASA, il Virtual Telescope di Gianluca Masi compie 16 anni


di Gianluca Masi, da FB

2𝟬 𝗮𝗴𝗼𝘀𝘁𝗼 𝟮𝟬𝟬𝟲 – 𝟮𝟬 𝗮𝗴𝗼𝘀𝘁𝗼 𝟮𝟬𝟮𝟮: 𝗼𝗴𝗴𝗶 𝗶𝗹 𝗩𝗶𝗿𝘁𝘂𝗮𝗹 𝗧𝗲𝗹𝗲𝘀𝗰𝗼𝗽𝗲 𝗣𝗿𝗼𝗷𝗲𝗰𝘁 𝗰𝗼𝗺𝗽𝗶𝗲 𝘀𝗲𝗱𝗶𝗰𝗶 𝗮𝗻𝗻𝗶.

Ci sono ricorrenze che è difficile commentare rimanendo imparziali, se si è particolarmente coinvolti. Questo vale certamente per il XVI Anniversario dal lancio del Virtual Telescope Project, frutto di un’idea presentata al pubblico proprio il 20 agosto 2006. Perciò, preferisco adoperare poche parole confortate dai fatti, com’è prassi per le cose di scienza.

In questi sedici anni, ho avuto il privilegio di condividere in diretta e commentare centinaia di eventi astronomici, resi fruibili alla comunità internazionale attraverso tecnologie sempre più raffinate e performanti. In molti casi, la possibilità offerta dal Virtual Telescope di seguire in diretta eclissi, passaggi ravvicinati di asteroidi, comete eccetera è stata l’unica disponibile in assoluto al mondo, a sottolineare l’impegno profuso in questo ambito, garantendo l’accesso a tali esperienze sempre a titolo gratuito.

Questo straordinario successo con il pubblico, quantificabile in oltre 12 milioni di utenti negli ultimi 10 anni (un caso senza eguali per un progetto scientifico a cui lavora una sola persona, il sottoscritto), si aggiunge alla notevole considerazione di cui il Progetto gode presso i media più prestigiosi del pianeta, che regolarmente presentato le attività, i risultati e le immagini messe a disposizione dal Virtual Telescope Project, grazie ad una invidiabile reputazione guadagnata in tanti anni di lavoro e dedizione senza compromessi.

Vi è poi l’importante attività scientifica, impossibile da riassumere brevemente. Desidero solo citare la co-scoperta in questi anni dei due pianeti extrasolari XO-2b e XO-3b (i primi mai scoperti da telescopi sul suolo italiano, con il sottoscritto co-autore proprio dell’articolo di scoperta) e l’ipernova ASASSN-15lh, uno dei transienti più violenti ed energetici mai individuati nella storia della scienza, al momento del ritrovamento classificato come la supernova più brillante mai scovata, ma ancora oggi oggetto di dispute interpretative estreme, come solo i corpi celesti più rari e peculiari possono rivendicare.

In tanti mi chiedete quale sia stato il momento più intenso in questi ormai tanti anni di attività. Francamente, non so rispondere: impossibile isolare un singolo episodio. E’ un po’ come dover scegliere una stella tra tutte: impossibile, ciascuna fa parte del firmamento, partecipa alla meraviglia del tutto.

Ringrazio la mia famiglia, tutti coloro che hanno sostenuto il Virtual Telescope Project in questi anni e gli importanti partner tecnologi con cui abbiamo stabilito un importante rapporto di collaborazione.

L’avventura continua, restate sintonizzati, le sorprese non mancheranno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

AcFrosinone

Cittadini degni del vangelo

gianfrancopasquino

QualcosaCheSo

Spazio Libero

Blog di Informazione, Cultura, Scienza, Tempo Libero

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Damiano Pizzuti

Salute, società, notizie

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

altrimenti tutto è arte

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria @ La Statale

Risorse web per la storia, novità ed eventi della Biblioteca di Scienze della storia e della documentazione storica, Università degli Studi di Milano

virgoletteblog

non solo notizie e attualità

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: