Ceccano, monumento ai caduti, restauro in vista


monumentoLo ha annunciato Stefano Gizzi, assessore alla cultura nella giunta Caligiore, intervenendo a conclusione della seconda serata del Festival Francesco Alviti, in Piazza S. Giovanni a Ceccano: era stato appena eseguito l’oratorio la Grande Guerra con la banda e il coro di Villa S. Stefano. L’assessore Gizzi, che era accompagnato dal consigliere Federica Aceto, ha annunciato a tutti che il monumento ai caduti in Piazza XXV Luglio cesserà di essere un geolocalizzatore e tornerà ad essere quel sacrario della memoria per cui è stato realizzato negli anni trenta. Gizzi ha anche rivelato che Ceccano in realtà ha due monumenti ai caduti della prima guerra mondiale. Infatti subito dopo la fine della guerra, le madri ceccanesi che tanti figli avevano perso sulle trincee del Trentino e del Friuli vollero realizzare in S. Nicola un monumento che oggi è visibile nella sacrestia della bellissima chiesa in via Roma.

3 risposte a "Ceccano, monumento ai caduti, restauro in vista"

Add yours

  1. Vista la sua insana passione per i fiammiferi, spero non venga in mente all’illuminato neo assessore di metter mano pure all’eventuale restauro/ristrutturazione della biblioteca comunale (che funziona egregiamente).

  2. Caro Ugo
    SENZA COGNOME,
    non ho INSANE PASSIONI:
    forse ne hanno avuto gli “scienziati”
    che mi hanno preceduto
    nell’Amministrazione Comunale di Ceccano,
    i quali per decenni,
    senza fiammiferi,
    hanno ridotto la Città
    ad un cumulo di macerie anche culturali.
    Hanno sventrato il Centro Storico,
    distrutto pavimentazioni medievali
    fatto smantellare bifore, portali ecc.
    Hanno sfigurato interi scorci del Centro Storico
    mentre tante persone come te
    tacevano o facevano del
    piccolo inutile sarcasmo.
    P.S.
    La Biblioteca Comunale,
    a cui ho donato anche alcuni libri,
    probabilmente la frequento più di te.

    Stefano Gizzi

  3. Caro Stefano, il mio cognome lo conosci bene : De Sanctis.
    Avendo sempre avuto un sacro rispetto per i libri (tutti i libri, indistintamente), considero assai eufemisticamente sconsiderato e sciocco averne bruciarne uno “coram populi”, per motivazioni di cui mi è sempre sfuggito il senso.
    Quello di Dan Brown, che ho letto parecchi fa, è semplicemente un brutto romanzo, fatuo e sopravvalutato; basta questo per giustificarne lo strame che ne è stato fatto in Piazza Municipio?
    In base agli stessi presupposti, in proporzione, per “Il vangelo secondo Gesù Cristo” a Jose Saramago avreste bruciato la casa.
    Nelle attuali vesti di assessore alla cultura (che sui libri precipuamente si fonda), potresti tollerare se qualcuno ripetesse la scena sotto i tuoi occhi “istituzionali”, dando alle fiamme un qualche libro per sue personali fisime?
    Voglio sperare di no.
    Per quanto concerne, poi, lo scempio ed il degrado presenti nel centro storico, sfondi una porta aperta, nel centro storico ci sono nato e ci vivo da sempre, lo conosco come le mie tasche.
    Come, ad esempio,Via Bella Torre ove si trova ormai di tutto, pure finestre tonde.
    P.S.
    Sul sito della Biblioteca Comunale troverai pure la piccola donazione che porta il mio nome.
    Mi spiace, uno a zero per me.
    😀

    Ugo De Sanctis

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

gianfrancopasquino

QualcosaCheSo

Spazio Libero

Blog di Informazione, Cultura, Scienza, Tempo Libero

OpinioniWeb-XYZ

Oltre il bar dello sport: opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Damiano Pizzuti

Salute, società, notizie

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

altrimenti tutto è arte

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia

virgoletteblog

non solo notizie in co-blogging

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: