Castrocielo, una piccola Pompei… e la villa di Ceccano?


Mentre a Castrocielo si conclude un’altra campagna di scavi per valorizzare il patrimonio archeologico dell’antica Aquinum, a Ceccano il piano regolatore considera edificabili i terreni de Le cocce, dove sorge la grande villa imperiale di Cardegna.

Ecco le notizie da Castrocielo da http://www.asprano.info/

di Antonio Renzi

La piccola Pompei del Basso Lazio, continua a stupire per la quantità di ricchezze e di tesori archeologici per secoli custoditi sotto terra.
Anche quest’anno sono ripresi i lavori della quinta campagna di scavi archeologici di Aquinum nell’ambito del “Progetto Ager Aquinas”, il località san Pietro Vetere a Castrocielo, realizzati dal comune di Castrocielo in collaborazione con l’Università del Salento e la Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio.
La campagna iniziata sei settimane fa, si concluderà sabato con l’ “Open day Archeologico”, una giornata in cui sarà possibile visitare l’area archeologica, dalle 10 fino alle 18, e conoscere i risultati della 5a campagna.
Un importante campagna di scavi sui terreni di proprietà del comune di Castrocielo appartenuto alla colonia romana, che poco alla volta stanno portando alla luce l’antica colonia di Aquinum. Un lavoro paziente e certosino da parte dell’equipe diretta dal professore Giuseppe Ceraudo formata da 18 tra archeologi specializzati, studenti e i responsabili dei lavori (Agnese Ugolini, Alessandro Albino, Valentino Vitale, Valentina Petrucci).
Un lavoro che ha permesso negli anni di scoprire importati spazi dell’edificio delle Terme di Aquinum e parte della strada pubblica, con ben 4500 metri quadri riportati alla luce. Ogni campagna di scavi si è distinta per importanti ritrovamenti, la quinta ha riportato alla luce una nuova vasca con rivestimento in marmo del Frigidarium (che costituiva l’ingresso delle Terme); quasi per intero la “via pubblica delle Terme” (strada basolata) che costeggiava l’edificio monumentale di Aquinum; una tomba del 6 secolo risalente al periodo dei Longobardi; un pozzo a ridosso delle vasche; un altro ingresso con corridoio alle terme nella parte meridionale; dal pavimento in cui sono stati ritrovati un mosaico dalle forme geometriche ambienti con pavimento in “opus spicatum”, cioè (mattoncini posti a spina di pesce). E ancora una pregiata testa marmorea di Ercole adornata con una pelle di leone (a indicare una delle fatiche), una testa di fanciullo di marmo, alcuni particolari del pavimento musivo con scene nilotica della latrina delle terme, mosaici geometrici, un pugnale in ferro, monete e altri oggetti di vita quotidiana. Ambizioso è il progetto del comune che intende rilanciare il paese in chiave turistica partendo proprio dalle terme monumentali di Aquinum. Grazie alla ricchezza del territorio, Castrocielo ha tutte le potenzialità per diventare un polo attrattivo per il turismo culturale. A tale scopo il comune sta recuperando un antico casale del ‘800 da destinare ad “Antiquarium” della Aquinum romana.

post originale qui http://www.asprano.info/index.php?option=com_content&view=article&id=277:una-piccola-pompei-a-castrocielo&catid=14:castrocielo&Itemid=152

Una risposta a "Castrocielo, una piccola Pompei… e la villa di Ceccano?"

Add yours

  1. Come grafico ed impaginatore dell’opuscolo di 12pp che si è stampato per “Aquinum” posso testimoniare che c’è stata una estrema professionalità e cura minuziosa del lavoro da parte dei responsabili del progetto a Castrocielo, nonostante il pochissimo tempo a disposizione abbiamo raggiunto un risultato accettabile. Intuisco quindi che la professionalità la mettono in tutti gli aspetti del loro lavoro.

    Parallelamente, non per critica, ma per constatazione, non mi sembra di aver mai rilevato nei politici ceccanesi la stessa professionalità e lo stesso amore per le risorse del luogo. La preoccupazione primaria è fare, costruire e farsi belli davanti agli elettori: vedi il fantomatico parco astronomico oppure il parco giochi presso fontana del gatto, tutte opere che poi vengono lasciate nel totale abbandono.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

AcFrosinone

Cittadini degni del vangelo

gianfrancopasquino

QualcosaCheSo

Spazio Libero

Blog di Informazione, Cultura, Scienza, Tempo Libero

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Damiano Pizzuti

Salute, società, notizie

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

altrimenti tutto è arte

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria

Risorse web interessanti per la storia, eventi, novità in biblioteca

virgoletteblog

non solo notizie e attualità

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: