Ceccano, aumento tassa rifiuti, per l’assessore è colpa di quelli di prima e del covid


Con la verve che lo caratterizza, l’assessore Del Brocco interviene sul tema dell’aumento della tassa rifiuti per i cittadini di Ceccano: in un post, già diffuso sui vari social, l’assessore all’ambiente, che ci rimprovera di essere al servizio del csx (immaginiamo voglia dire “centro sinistra”, un po’ difficile da individuare oggi) scrive: Durante il consiglio comunale del 27/5/2022 spiegavo, senza nasconderci, il perché ci sarebbero stati gli aumenti nella tari 2022. Riassumerei così:
– nuovi parametri di calcolo ARERA (ente nazionale che impone i paletti per definire la tariffa che deve coprire il 100% dei costi del sevizio)
– Ultima parte (250.000€) del debito con SAF (1 milione) del 2010 fatto da Ciotoli, mai onorata dalla Maliziola, ma PAGATO da NOI.
– Conguaglio della gestione commissariale per 30.000
– Aumento dei costi di smaltimento e raccolta
– Raccolta covid non coperta totalmente dai fondi governativi

Questa è la verità, non ci sono scelte politiche, non ci sono aumenti causati da noi, ma sono aumenti derivanti da questioni tecniche ereditate dal passato, proprio da quel csx per il quale ormai è palese il prof Alviti (svegliatosi due mesi dopo da quel consiglio) lavori a servizio permanente effettivo, ai quali i cittadini devono dire grazie per l’ennesimo “regalo” in bolletta. Su quello che dico, sono pronto a sostenere un confronto pubblico, in ogni sede. Allego il link del consiglio, l’intervento, che non vede polemica nemmeno tra l’opposizione, è negli ultimi 10 minuti.

Ringraziamo l’assessore Del Brocco per i suoi chiarimenti ma non riusciamo a capire la sua indignazione. Il pezzo incriminato, che potete rileggere qui, era stato suscitato dalla consegna, nelle case dei ceccanesi, delle bollette della TARI, con gli aumenti che vanno dal 10 al 20%. Le tasse sui rifiuti aumentano interrottamente dal momento in cui è stata avviata la raccolta differenziata, che, invece, avrebbe dovuto portarci ad abbassarle, per cui sarebbe interessante avere qualche dato sui costi e sui ricavi che la ditta appaltatrice ottiene dalla vendita di quei rifiuti, che i ceccanesi differenziano con tanta cura (almeno al 72%). E’ una richiesta che si fa dal 2012 e che non è mai stata soddisfatta. Inoltre, dai dati ufficiali, sembra che i ceccanesi non differenzino la plastica, completamente assente nel computo che il catasto dei rifiuti dell’ISPRA attribuisce a Ceccano.

C’è poi la questione della disattenzione al consiglio comunale del 27 maggio in cui l’assessore ha fornito i chiarimenti necessari. Ritengo che l’amministrazione comunale non possa considerare sufficiente il link di youtube (fra l’altro difficile da ascoltare e un po’ noioso da vedere anche per la lunghezza delle sedute) per l’informazione da dare ai cittadini. Sarebbe bastata, ad esempio, una lettera di accompagnamento per l’avviso della TARI, in cui spiegare con semplicità ai cittadini il perché di un aumento così consistente, in un periodo non molto felice per le famiglie. D’altronde, anche i numeri grezzi consiglierebbero di potenziare il sistema di informazione: al canale youtube del comune di Ceccano sono iscritte poco più di 300 persone, i ceccanesi sono oltre 23 mila…

3 risposte a "Ceccano, aumento tassa rifiuti, per l’assessore è colpa di quelli di prima e del covid"

Add yours

  1. La colpa è di quelli di prima?
    La colpa è sempre di quelli di prima, di default, così è facile amministrare/governare, sarebbe capace pure un macaco sotto metadone.
    Quando è che comincerà ad essere colpa, o più semplicemente responsabilità di chi amministra Palazzo Antonelli?
    Che, non dimentichiamolo, a parte la parentesi prefettizia, amministrano (per modo di dire) ‘sto paese disgraziato dal lontano 2015?

  2. Buongiorno…ma ci hanno sempre detto che la sx è il partito della tasse…Ma R.Del Brocco e giunta sono diventati di Sx!!! Se lo vengono a sapere Meloni e Ruspandini…li cacciano da FI p.s . Vorrei ricordare a Mizzoni e Del B…che prima c”era sempre Caligiore!

  3. ” … Vorrei ricordare a Mizzoni e Del B…che prima c”era sempre Caligiore! …”

    Giusto, ma sai com’è … c’è sempre un prima del prima …
    🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

AcFrosinone

Cittadini degni del vangelo

gianfrancopasquino

QualcosaCheSo

Spazio Libero

Blog di Informazione, Cultura, Scienza, Tempo Libero

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Damiano Pizzuti

Salute, società, notizie

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

altrimenti tutto è arte

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria @ La Statale

Risorse web per la storia, novità ed eventi della Biblioteca di Scienze della storia e della documentazione storica, Università degli Studi di Milano

virgoletteblog

non solo notizie e attualità

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: