Che Dio ti benedica, Francesco


di Giorgio Bernardelli

berg56Come provare  ad andare oltre, cercando anche per le ricorrenze uno stile che incarni l’essenza di questo Pontificato? Butto lì un’idea: perché non ritornare davvero a quel 13 marzo 2013 attraverso il gesto che lui stesso ha chiesto al popolo di Dio nelle sue prime parole da Papa? Ve lo ricordate, vero, quel gesto plateale in piazza San Pietro?

«E adesso vorrei dare la benedizione, ma prima – prima, vi chiedo un favore: prima che il vescovo benedica il popolo, vi chiedo che voi preghiate il Signore perché mi benedica: la preghiera del popolo, chiedendo la benedizione per il suo vescovo. Facciamo in silenzio questa preghiera di voi su di me».

Sì, che Dio ti benedica, Francesco. Ma non nel senso dell’uomo della Provvidenza, del paladino che arriva e poi mette a posto le cose.  Che Dio ti benedica perché questo è il modo in cui noi cristiani guardiamo sempre al mistero della Chiesa. Che Dio ti benedica perché impariamo un po’ tutti a benedirci di più a vicenda, anziché pensare di bastare sempre da soli (compreso quando chiediamo aiuto a Dio). Che Dio ti benedica perché ci hai raccontato che quando il vescovo prega fa come Abramo che intercede per il suo popolo, trattando sul numero dei giusti a Sodoma, per spuntare la vino nuovosalvezza della città. E abbiamo capito che questo è il modo più bello di pregare. Che Dio ti benedica perché tante volte in questi mesi ci hai ripetuto che anche il Papa è un peccatore che ha bisogno della misericordia del Padre. E probabilmente proprio questa è stata la tua parola che ci ha dato più speranza. Che Dio ti benedica e ti permetta di aiutarci a guardare molto più in avanti che indietro, molto più fuori dal recinto sicuro delle nostre comunità che dentro, molto più in profondità dentro il nostro cuore che nella superficialità dei nostri ragionamenti.

Che Dio ti benedica, perché è Lui l’unico Signore della storia. Compresa quella della Chiesa.

post originale qui http://www.vinonuovo.it/index.php?l=it&art=1633

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

AcFrosinone

Cittadini degni del vangelo

gianfrancopasquino

QualcosaCheSo

Spazio Libero

Blog di Informazione, Cultura, Scienza, Tempo Libero

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Damiano Pizzuti

Salute, società, notizie

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

altrimenti tutto è arte

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria

Risorse web per la storia, eventi, novità in biblioteca

virgoletteblog

non solo notizie e attualità

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: