Rupe scomparsa


CECCANO _ L’intervento in atto sulla “rupe” di via Aldo Moro è l’esempio più concreto del degrado in cui sta morendo la cittadina fabraterna. Lo dicono a chiare lettere i responsabili di due associazioni di volontariato, Tolerus, che recentemente ha riattato la stazione di Ceccano, e Atess, Agenzia Territoriale Energia Sviluppo Sostenibile. Le due associazioni contestano fortemente la decisione dei comune di Ceccano di consentire la distruzione della rupe di via Aldo Moro per sistemarvi una serie di piccoli appartamenti. Il nuovo insediamento si trova proprio al centro di Ceccano, circondato da aree in cui è impossibile costruire. Per di più via Aldo Moro è interrotta da più di due mesi, nella direzione verso il centro cittadino. Le due associazioni pongono alcune domande al sindaco e alla sua amministrazione: cosa intende l’amministrazione comunale per “concessione singola; come mai la zona è considerata “B” dal Piano Regolatore Generale, quindi area edificabile, quando non ha tutti i requisiti per esserlo, e pertanto da classificare area a verde a servizio dei cittadini? Perché, chiedono ancora le associazioni, è necessario che si demolisca la rupe per poter edificare, alterando irrimediabilmente lo stato dei luoghi? Se la stessa logica venisse usata in ogni centro cittadino, trasformerebbe l’Italia tutta in una “pianura padana. E poi ancora: sono state elaborate le rappresentazioni dell’andamento del terreno prima e dopo l’edificazione, così come viene richiesto per altre situazioni? A Ceccano, scrivono i responsabili delle associazioni, la natura è compromessa a causa della pianificazione scellerata (che ha generato la città diffusa) e la cultura, espressa in termini di qualità della vita, è notevolmente deficitaria. Per completare il tutto le due associazioni rendono pubblica un’immagine di Ceccano destinata a rimanere una cartolina da poter mostrare alle generazioni future a testimonianza di una parte del nostro territorio che sta per essere cancellata, senza capire che così facendo si elimina parte della nostra cultura e della nostra storia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

AcFrosinone

Cittadini degni del vangelo

gianfrancopasquino

QualcosaCheSo

Spazio Libero

Blog di Informazione, Cultura, Scienza, Tempo Libero

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Damiano Pizzuti

Salute, società, notizie

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

altrimenti tutto è arte

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria @ La Statale

Risorse web per la storia, novità ed eventi della Biblioteca di Scienze della storia e della documentazione storica, Università degli Studi di Milano

virgoletteblog

non solo notizie e attualità

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: