Ceccano, il bilancio comunale deve tener conto della crisi delle aziende


di Gerardo Masi*

La situazione economica nella nostra provincia, ed in particolare nella Città di Ceccano, desta  preoccupazione.  A risentire gli effetti della pandemia sul nostro tessuto produttivo, tessuto che già stentava negli anni precrisi,  sono risultati tutti i settori, a cominciare dall’edilizia, ai trasporti, ai servizi in genere, all’artigianato, all’industria, alla agricoltura ecc. 

Naturalmente tutto con il naturale riflesso sull’occupazione, i cui numeri non possono ancora essere letti con  certezza in quanto nascosti dal vigente divieto di licenziamento. Il fenomeno descritto spiega quanto sta accadendo in Italia in termini di manifestazioni, anche preoccupanti  dal punto di vista della tenuta sociale; parliamo soprattutto di cittadini che non hanno alcuna tutela sindacale  come i cosiddetti “autonomi” i quali, negli ultimi quindici mesi hanno vissuto senza alcun reddito, se si  escludono quei pochi euro ricevuti a titolo di bonus o fondo perduto. 

Questa realtà, costituita anche nella nostra città da migliaia di unità registrate presso la Camera di  Commercio, e altre di natura professionali iscritte in Albi ed Ordini, guardano con preoccupazione il loro  futuro e gli enti pubblici di riferimento.  Purtroppo alcuni ultimi fatti accaduti in sede di approvazione dei Bilanci di Previsione 2021 degli Enti Locali,  NON VANNO NELLA DIREZIONE SPERATA; mi riferisco ad esempio al Comune di Milano: il suddetto  Comune ha di fatto inserito nelle proprie Entrate Tributarie previste, TARI ecc, importi “oltremodo  ottimistici”, senza tener conto di quanto seria sia la situazione creatasi. I REVISORI del Comune hanno di fatto “bocciato” il Bilancio in discussione per mancanza di attendibilità in  quanto, considerando le entrate e la lotta all’evasione come in un “normale periodo”, pure senza aumento  delle stesse, non rispetta i principi di equilibrio economico-finanziario-patrimoniale. 

Termino, augurandomi che la stessa cosa non sia avvenuta nel Bilancio di previsione del nostro Comune,  poiché in caso diverso, le numerose attività citate, già stremate dagli eventi, non sarebbero in grado di pagare  le tasse comunali neanche per gli stessi importi degli anni precedenti.

*dottore commercialista

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

AcFrosinone

Cittadini degni del vangelo

gianfrancopasquino

QualcosaCheSo

Spazio Libero

Blog di Informazione, Cultura, Scienza, Tempo Libero

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Damiano Pizzuti

Salute, società, notizie

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

altrimenti tutto è arte

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria

Risorse web per la storia, eventi, novità in biblioteca

virgoletteblog

non solo notizie e attualità

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: