Immigrati, il prefetto Zarrilli: impiegateli in progetti di pubblica utilità


zarrilliLeggiamo da Ciociaria oggi – Un progetto di vita. In questo modo va affrontato il problema immigrazione. Il prefetto di Frosinone Emilia Zarrilli lo dice senza mezzi termini. Invita i sindaci a coinvolgere gli stranieri, in maniera gratuita, in attività di pubblica utilità. «Molti di loro – spiega – non hanno voglia di lavorare. Noi, invece, dobbiamo fargli cambiare mentalità, inserendoli in progetti che li facciano sentire parte di una comunità. Faccio un esempio: c’è un ex sindaco di Ferentino che, nella sua qualità di rappresentate dell’Anci regionale, nel corso di una riunione tenutasi in prefettura a Roma, ha evidenziato che esiste un’assicurazione globale che permette ai primi cittadini di far lavorare gli immigrati. Nessuno si è ancora attivato. Si tratta di un modo che permette di impiegare gli stranieri in lavori di pubblica utilità. Gli extracomunitari, in questa maniera, potrebbero sentirsi più partecipi. Ma anche ripagare un Paese che li sfama. In provincia di Frosinone ne abbiamo accolti circa mille. La nostra prefettura ha anche il compito di stabilire se si tratta di persone che fuggono dalla guerra, oppure no. Solo a trenta di loro abbiamo concesso lo status di rifugiato. Le persone che operano nell’ufficio immigrazione – ha aggiunto la Zarrilli – sono altamente preparate e sanno valutare bene se si tratta di madri che scappano da Paesi martoriati dai conflitti, oppure se sono donne che vengono in Italia a prostituirsi. L’emergenza profughi può rappresentare anche un’opportunità in termini di lavoro. Mi spiego meglio: a queste persone bisognerà insegnare un minimo di italiano. Poi ci sono i consumi, gli affitti e l’assistenza. Ad occuparsi di loro c’è principalmente la Caritas. Altri, invece, sono stati presi in carico dalle cooperative. Personalmente mi auguro che queste ultime gettino il cuore oltre l’ostacolo, perché un tema come quello dell’accoglienza va affrontato nel solco della solidarietà».

post originale qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

AcFrosinone

Cittadini degni del vangelo

gianfrancopasquino

QualcosaCheSo

Spazio Libero

Blog di Informazione, Cultura, Scienza, Tempo Libero

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Damiano Pizzuti

Salute, società, notizie

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

altrimenti tutto è arte

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria

Risorse web interessanti per la storia, eventi, novità in biblioteca

virgoletteblog

non solo notizie e attualità

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: