Terremoto, il turismo del dolore


Dall’agenzia Adn kronos

Roma, 3 giu. (Adnkronos) – ”La gente vuole a andare a sentire l’odore della morte, sentendosi viva. E vuole domandare aisuperstiti come stanno e cosa faranno. Li interrogano per prendere le misure di quello che devono fare loro…”. Maria Rita Parsi, psicologa e psicoterapeuta, spiega cosi’ la tendenza di chi va sui luoghi del dolore, come sta accandendo in queste ore anche per il sisma che ha messo in ginocchio l’Emilia. Il ‘turismo della morte’ ha un filo rosso che lega uomini e donne di ogni appartenenza e di storia: ”Il ragionamento e’: vediamo come puo’ capitare, e teniamoci pronti…”. Si mettono le mani avanti, spingendo il baratro piu’ in la’. Non e’ toccato a noi, stavolta. Ma il pensiero torna. ”L’angoscia sovrana di ogni essere umano e’ l’angoscia di morte -rimarca infatti Parsi- ci accompagna per tutta la vita. La combattiamo in molti modi: facendo figli o pensando di essere immortali, sperando che ci sia un altro mondo dopo la vita, credendo nella scienza o trovando forme di creativita’ per esprimerci. Una maniera di tenere sotto controllo la morte, e’ andarla a ‘vedere’…”. Si fanno viaggi verso i cancelli di una scuola, si raggiungono rovine per vedere case accartocciate dalla violenza di un terremoto che non guarda in faccia a nessuno. ”Dove passa la morte, andiamo a vedere -fa notare la psicoterapeuta- nel caso del terremoto, e’ una morte che ci sorprende nel sonno o all’improvviso. Una fine terribile”. Ma ci sono anche aspetti positivi, come quello di ”portare consolazione. E scatta anche il bisogno di aiutare: si avverte il bisogno di condividere una condizione che e’ di tutta l’umanita”’. Infine, ma non da ultimo, ”va ricordato che il sisma mette in moto i ‘terremoti interni’, quelli delle emozioni positive e negative, ambivalenti, che tutti abbiamo”.

post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

AcFrosinone

Cittadini degni del vangelo

gianfrancopasquino

QualcosaCheSo

Spazio Libero

Blog di Informazione, Cultura, Scienza, Tempo Libero

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Damiano Pizzuti

Salute, società, notizie

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

altrimenti tutto è arte

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria

Risorse web per la storia, eventi, novità in biblioteca

virgoletteblog

non solo notizie e attualità

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: