Le regole: lo Statuto comunale


Il mio breve articolo sulla bocciatura della commissione d’inchiesta sull’incidenza dei tumori sulla popolazione, corredato dal filmato realizzato da Antonio Nalli, (che potete consultare a questo link articolo ) è stato causa di un rimprovero da parte dell’assessore Antonello Ciotoli che ha scritto: Il professor Alviti ogni tanto dovrebbe partecipare a qualche consiglio comunale, forse diventerebbe meno di parte!!!. Gli ho risposto che basterebbe trasmettere i consigli comunali che invece si svolgono di mattina quando le persone, di solito, lavorano…

Al che l’assessore ha affermato che avrei dovuto prendere due ore di permesso.

Naturalmente Ciotoli, spero, scherzava. Rimane però il duplice problema suscitato dalla bocciatura della commissione d’inchiesta sull’inquinamento e dalla mancanza di pubblicità dei consigli comunali. Sono andato a rileggermi lo Statuto comunale: fra l’altro non c’è nel sito del Comune. L’ho trovato, grazie al Ministero degli Interni, su comuniecitta.it a questo indirizzo:

Ceccano.html

La lettura è stata subito interessante per dirimere le questioni: l’art. 9 è dedicato completamente all’inquinamento ambientale e al comma 1 lettera b si legge che il comune promuove azioni volte all’accertamento dei rischi derivanti dalle attività produttive del territorio e delle eventuali conseguenze sulla salute.  Inoltre il comma successivo impegna il comune di Ceccano a sostenere tutte quelle iniziative che sensibilizzino l’opinione pubblica etc. Più di questo?

Sulla pubblicità necessaria delle riunioni dei consigli comunali, segnalo l’art. 7 dello Statuto che proprio sul bilancio impegna la giunta in carica a promuove la partecipazione delle associazioni nella redazione del bilancio nonché dei piani di sviluppo. Cosa che da tempo non avviene a Ceccano.

Nei suoi principi ispiratori lo Statuto sostiene che il comune si ispira a principi di trasparenza e semplificazione. In un articolo successivo, il 41, comma 5, si legge che la consultazione dei cittadini, attraverso convegni, conferenze, assemblee, è indispensabile per il bilancio preventino, il PRG, le varianti, i piani commerciali, del traffico, della viabilità. Ma Palazzo Antonelli lo sa? E se lo sa, come credo, perché non rispetta lo Statuto?

E la lettura proseguirebbe ancora, sempre più interessante. Invito tutti a tornare allo Statuto. Da parte mia mi  riprometto di dedicare qualche altro articolo al documento fondamentale dell’amministrazione della nostra città che intanto riporto nella sua interezza qui:

Statuto del Comune di Ceccano

5 risposte a "Le regole: lo Statuto comunale"

Add yours

  1. Sì, chiedo scusa, ho sbagliato. In effetti c’è ma molto ben nascosto, nella pagina 2 dei regolamenti…. quando invece dovrebbe fare bella mostra di sé nella home page, o no?

  2. ovviamente. non era una critica la mia. il sito del comune di ceccano (volutamente minuscolo) è un accozzaglia informe e rispecchia in pieno lo “stato di salute” della città.

  3. Interessante in particolare Titolo I – art. 12 – Consiglio comunale dei ragazzi e anche Titolo III – capo I – Articolo 41 – punto 5 – promozione di convegni e assemblee per la consultazione popolare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

AcFrosinone

Cittadini degni del vangelo

gianfrancopasquino

QualcosaCheSo

Spazio Libero

Blog di Informazione, Cultura, Scienza, Tempo Libero

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Damiano Pizzuti

Salute, società, notizie

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

altrimenti tutto è arte

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria

Risorse web interessanti per la storia, eventi, novità in biblioteca

virgoletteblog

non solo notizie e attualità

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: