Gliel’abbiamo aperta tutti quella maledetta finestra


Prima di puntare il dito contro la scuola e di affrettare conclusioni senza neanche aver conosciuto il piccolo Federico, dovremmo pensare che questo dolce angelo non è stato “vittima della scuola”. Non strumentalizziamo questa tragedia per sparare a salve sugli insegnanti. Come ha scritto il rispettabilissimo prof. Alviti nella sua lettera a quest’innocente giovane, gliela abbiamo aperta tutti quella maledetta finestra. Considerare Federico “vittima della scuola” significa sminuire la sua intelligenza nonché sensibilità. Anche noi, suoi compagni di scuola, che non lo conoscevamo, potevamo fare qualcosa; regalargli un sorriso incrociandolo per i corridoi, che so, qualsiasi cosa che potesse offrirgli una ragione di vita. Gli abbiamo negato la luce della speranza. Mi sento colpevole anch’io. Abbiamo sbagliato tutti, grandi e piccoli. In un momento in cui le lacrime, i rimpianti, lo strazio per una giovane vita, volata via inaspettatamente, lacerano i nostri cuori, non esistono né insegnanti né educatori di nessun altro tipo, ma solo uomini che a volte sbagliano e, ne sono certa, trascineranno con sé a vita l’atroce fardello di questo tragico evento. Ho impressi nell’anima quegli angosciosi momenti, in cui eravamo tutti stretti nell’illusoria speranza che Federico sopravvivesse e, tra le tante cose, non potrò mai dimenticare il volto sconvolto e gli occhi provati dal pianto della mia prof. di lettere classiche che, mai come in quel momento, ha compreso quanto nell’ansia di “prepararci” a volte possa sfuggire il rumoroso silenzio di un 15enne perseguitato da terribili fantasmi; pensando a Federico, non potrò non provare il doloroso colpo al cuore provato dal suo prof. che, non riuscendo a fermarlo dal suo salto nel baratro della morte, si è condannato all’Inferno del rimorso eterno. Non dimenticherò mai il mio docente di italiano, sempre così imperturbabile, severo, composto che, durante il funerale, piangeva la perdita di quello studente che avrebbe voluto ancora correggere, rimproverare, elogiare e crescere per un lungo percorso. No. Non siamo vittime della scuola. Non è giusto che sia così. Siamo solo adolescenti dal cui mondo, per forza di cose, gli adulti sono lontani. Tentiamo di venirci incontro e di essere, perché no, anche meno critici verso tutti coloro per cui la tragica scomparsa di questa creatura dagli occhi blu è stata un vero e proprio fallimento.
Fede, sarà nei tuoi occhi color del cielo, che troveremo la forza di essere migliori. Spero tu abbia trovato tra gli angeli la felicità che questa vita ti ha negato. Addio piccolo.

Arianna

Una risposta a "Gliel’abbiamo aperta tutti quella maledetta finestra"

Add yours

  1. Cara Arianna, le tue parole sono come un angoletto di fresca ombra dopo una giornata trascorsa sotto il sole cocente…è bello…e lenitivo sentirle pronunciate da una studentessa!
    Grazie di cuore.

    Cinzia “La prof”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

gianfrancopasquino

QualcosaCheSo

Spazio Libero

Blog di Informazione, Cultura, Scienza, Tempo Libero

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Damiano Pizzuti

Salute, società, notizie

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

altrimenti tutto è arte

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria

Risorse web interessanti per la storia, eventi, novità in biblioteca

virgoletteblog

non solo notizie e attualità

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: