Ciao, Luigi, perdutamente innamorato di Ferentino


Spesso ho manifestato la mia ammirazione per quanto amore i Ferentinati provino per la loro città, a volte anche con qualche piccolo eccesso. Ma Luigino Sonni, che ha lasciato la sua Ferentino proprio in queste ore, non apprezzava la città gigliata, ne era innamorato. Ogni pietra, ogni tradizione, ogni attività godevano della sua passione, concretizzatasi... Continue Reading →

Ceccano, l’arch. Compagnoni coordinatore nazionale del progetto Terre rurali


Riguarda le regioni Piemonte, Veneto, Marche, Abruzzo, Campania, Puglia, Molise e Basilicata, che proprio in questi giorni hanno firmato l'accordo per il programma Terre Rurali d' Europa, il cui coordinatore tecnico è l'arch. Luigi Compagnoni, cui vanno le nostre congratulazioni. Il programma che si inserisce nelle Parcovie 2030 ha come obiettivo quello di valorizzare il... Continue Reading →

Transumanza, l’Italia vince all’Unesco grazie a Luigi Compagnoni e ad Ars est vita


di Dario Facci L’Italia ha ottenuto un grande risultato: ha presentato la candidatura della Transumanza per il riconoscimento nel patrimonio culturale immateriale dell’Unesco e ha vinto. La Ciociaria ha ottenuto oggi un altrettanto grande risultato, perché in quel progetto, compare anche la provincia di Frosinone. Sapete perché? Perché l’architetto ceccanese, Luigi Compagnoni, già candidato a... Continue Reading →

Luigi Tempesta, di Ceccano, a 30 anni, morì nell’affondamento del Giovanni dalle Bande Nere


Non aveva ancora 30 anni, il ceccanese Luigi Tempesta, capo radiotelegrafista di terza classe, quando il sommergibile inglese Urge silurò l'incrociatore leggero Giovanni Dalle Bande Nere davanti all'isola di Stromboli, trascinando con sé il giovane insieme ad altri 380 marinai tutti imbarcati sulla nave della Regia Marina. Era il 1 aprile del 1942. Luigi Tempesta... Continue Reading →

Luigi Berlinguer in visita al Liceo di Ceccano, tra il BYOD e la musica, la scuola italiana e il mondo di oggi, mercoledì 13 aprile


Museo virtuale, corteo storico, stazione spaziale, esperimenti di ottica, orchestra e coro, banda ultralarga e BYOD, e ancora fisica, scienze e storia sociale, e ancora le moderne tecniche di apprendimento linguistico, sport e cittadinanza ed ancora l'utilizzo delle nuove tecnologie per la matematica, la classe rovesciata, le classi laboratorio: questo vedrà l'on. Luigi Berlinguer, già ministro... Continue Reading →

Papà, avrei voluto fare castelli di sabbia con te


 di Eugenio Arcidiacono Una sconosciuta passa, lo riconosce e lo saluta con un cenno della mano. Mario Calabresi posa per una foto accanto alla targa ricordo posta in via Cherubini a Milano, nel punto in cui fu ucciso suo padre, il commissario Luigi, il 17 maggio del 1972. Poi attraversa la strada e si ferma... Continue Reading →

Il Liceo di Ceccano e don Ciotti, un commento di Raffaella Celani


Ecco le parole di Raffaella Celani, allieva della V G, dopo l’incontro del Liceo di Ceccano con don Luigi Ciotti “Siamo oggi partecipanti di un progetto che si chiama mondo, ma quanto questa partecipazione può essere definita attiva? Ci si lamenta, ci si lamenta di una crisi economica che non può essere definita solo economica... Continue Reading →

Quanto vale una vita umana?


di Luigi Alici La rete pullula in questi giorni di foto e filmati strazianti, soprattutto legati ad aberranti esecuzioni sommarie degli jihaidisti in Iraq. La tecnologia ci fa vedere immagini che non avremmo mai immaginato: decapitazioni tra sghignazzi osceni, che nessuno di noi accetterebbe mai di lasciar compiere su un animale; donne vendute come schiave,  mamme... Continue Reading →

La separazione non sarà lunga


La carità consiste, come dice san Paolo, nel «rallegrarsi con quelli che sono nella gioia e nel piangere con quelli che sono nel pianto». Perciò, madre illustrissima, devi gioire grandemente perché, per merito tuo, Dio mi indica la vera felicità e mi libera dal timore di perderlo. Ti confiderò, o illustrissima signora, che meditando la... Continue Reading →

Ceccano con gli operai dell’Annunziata, ne scrivono Lucia Fabi ed Angelino Loffredi


Furono giorni terribili: ho ancora nette nella mia mente alcune immagini, alcuni rumori, la carica delle camionette della celere sul Ponte Berardi, che andavamo a vedere dal cauto, come se assistessimo ad un film; il clima di agitazione quotidiano e poi le sfilate, il giorno del funerale... tutte vividissime nella memoria. E poi quella più... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: