Frosinone, nuovi positivi a quota 95 ma 4 decessi, tre casi a Ceccano


Sono i dati resi noti dalla Asl di Frosinone: su 823 tamponi i nuovi positivi sono stati 95, con una percentuale superiore all'11%. I negativizzati sono stati 54. Ben 4 i decessi. Tre i nuovi casi segnalati tra i residenti a Ceccano. Intanto sono cominciate le prenotazioni per gli insegnanti, per ora fino a 55... Continue Reading →

Buona la scuola se eccelle chi insegna


Qualche settimana fa un articolo dell'Economist ha riproposto al centro del'attenzione la questione della formazione degli insegnanti. Potete trovarne il testo qui  Ora registriamo un interessante intervento di Tullio De Mauro L’articolo dell’Economist “Insegnare agli insegnanti” aiuta a capire che la scuola, il sistema scolastico di un paese, è un’organizzazione complessa. Per intenderla o modificarla... Continue Reading →

Contro il bullismo, basta esserci


da Marialetiziablog Qualche giorno fa ho pubblicato un post in cui ho affrontato la questione del bullismo. Come scrivevo già in quell’occasione, sono convinta che su questo aspetto della vita scolastica le campagne calate dall’alto non possono fare molto, anzi, ad essere sincera, credo che si tratti solo di uno sperpero di soldi pubblici, che... Continue Reading →

Erasmo, un esempio per i docenti di ogni tempo


di Antonella Lo Castro Continuiamo il nostro percorso sui metodi d’insegnamento delle lingue classiche nei secoli: in particolareci occuperemo del latino durante il Rinascimento.  I Colloquia in questo periodo ebbero una larga diffusione, tanto da divenire un genere letterario autonomo, sfruttato da autori del calibro di Vives, che scrisse leExercitationes Linguae Latinae, opera diffusa anche... Continue Reading →

Le convinzioni pedagogiche degli insegnanti


di Norberto Bottani Si crede nel costruttivismo ma non lo si pratica.  E’pressoché impossibile criticare gli insegnanti. Orbene, tutti sanno che le pratiche pedagogiche della stragrande maggioranza degli insegnanti sono infarcite di illusioni, di dilettantismo, di speranze, di entusiasmi ma di poco professionalismo. Questo è appunto il problema maggiore. Molti bravi insegnanti credono e sono... Continue Reading →

La scuola digitale e gli insegnanti secondo Sugata Mitra


di Federico Guerrini BUDAPEST - Intervistare Sugata Mitra non è facile. Spesso le risposte alle domande arrivano in tono scherzoso, e non è facile capire se si tratta di un modo brillante per far emergere una verità nascosta, o al contrario, una maniera altrettanto ingegnosa di eludere la questione. Personaggio controverso, Mitra. Dalla vittoria alla... Continue Reading →

Se l’insegnante non va a scuola


Se l'insegnante si assenta gli allievi rendono poco: sono i risultati di uno studio statistico su cui Adriana Di Liberto e Marco Sideri per http://www.lavoce.info/ Diversi studi indicano che le assenze degli insegnanti influiscono negativamente sui risultati ottenuti dagli studenti. E i dati mostrano che anche in Italia il fenomeno è rilevante, soprattutto in alcune aree. Nelle regioni... Continue Reading →

Insegnanti di italiano cercasi


Apprendiamo dal sito http://www.viviallestero.com/ L’italiano non è certamente fra le lingue più importanti per trovare lavoro, eppure la lingua italiana è la quarta fra quelle più insegnate in tutto il mondo. Questo ci fa capire che essere un professore di lingua italiana può essere importante per trovare lavoro all’estero. In questo articolo vi mostreremo le offerte... Continue Reading →

Il primo atteggiamento di un educatore è l’amore


il dovere di un buon insegnante – a maggior ragione di un insegnante cristiano – è quello di amare con maggiore intensità i suoi allievi più difficili, più deboli, più svantaggiati. Gesù direbbe: se amate solo quelli che studiano, che sono ben educati, che merito avete? E ce ne sono alcuni che fanno perdere la... Continue Reading →

La buona scuola, i primi passi


Daniele Checchi per La voce prova una prima analisi del disegno di legge governativo sulla scuola Il Consiglio dei ministri del 12 marzo ha varato un disegno di legge che rappresenta il primo punto di ricaduta del progetto della “Buona scuola”, lanciato a settembre. Per quanto è dato sapere dalle slide visibili in rete e... Continue Reading →

Godetevela codesta scuola!


di Paolo Mottana* L’unico comandamento è: goditela! Goditela la tua lezione, goditela insieme a loro, naturalmente. La lezione, che non è certo il massimo, in termini di apprendimento, ben inteso, è però un potenziale di febbre feconda, se la lavori bene, come una pasta in rigogliosa lievitazione. Allora, anzitutto tu devi godere. Simultaneamente, devi far... Continue Reading →

Scuola, tutti ne parlano, mentre rantola…


di Alessandro D'Avenia Se dovessi distillare il succo di 14 anni di insegnamento, di incontri in ogni tipo di scuola e di migliaia di lettere di studenti, docenti e genitori, dovuti ai libri che ho scritto, direi con E.Canetti: “Ogni cosa che ho imparato dalla viva voce dei miei insegnanti ha conservato la fisionomia di... Continue Reading →

La scuola, le pietre e le “solite” cose preziose


di Marco Pappalardo «Una volta incontrai un clochard che portava con sé un sacchetto di cuoio colmo e pesante. Pensai dapprima che contenesse monete, invece erano pietre, di diverso tipo, di tanti colori e forme. Chiesi che senso avesse sostenere un tale peso per uno che viveva per strada e spesso spostandosi; mi rispose che... Continue Reading →

Email ad una professoressa


di Beppe Severgnini Molte cose, molti anni e molte riforme sono passati dalla Lettera a una professoressa. Ma c’è sempre un po’ di Barbiana, nella buona scuola all’italiana. Vediamo cosa scrivevano don Lorenzo Milani e i suoi allievi, e cosa possiamo aggiungere, quasi mezzo secolo dopo. Chi era senza basi, lento o svogliato si sentiva il... Continue Reading →

Scuola aperta per ferie, troppo difficile?


di Giorgio Paoluzzi Tra pochi giorni milioni di studenti e insegnanti festeggeranno la fine delle lezioni. Ma non tutta la scuola andrà in ferie. Molti saranno impegnati per preparare gli esami nei vari ordini e gradi, altri (nelle superiori) per i corsi di recupero dei debiti formativi, altri ancora per incombenze varie. Resta il fatto... Continue Reading →

Non lasciatevi rubare l’amore per la scuola


di Annachiara Valle Si parla dell'esperienza di Barbiana, si legge la lettera dei ragazzi di don Milani a Mario Lodi. Sul sagrato di San Pietro, gli oltre 300 mila convenuti per l'inconto della scuola con il Papa ascoltano le parole del 1963: «Questa scuola senza paure, più profonda e più ricca, dopo pochi giorni ha appassionato ognuno... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: