Ceccano ha bisogno di un museo


Il 18 maggio è la giornata internazionale dei musei e Ceccano ne ha bisogno: tutti i centri viciniori ne hanno uno, Castro Dei Volsci, Pofi, Frosinone, Ferentino, Veroli, Ripi, Amaseno, Ceprano, alcuni più piccoli, alcuni più grandi, qualcuno con difficoltà di aperture costanti, altri aperti a richiesta, altri ancora con aperture regolari. Ceccano ha materiali archeologici, storici e artistici, di gran lunga più consistenti rispetto a tanti altri centri ma fino ad oggi non c’è stato verso. Eppure il Comune conserva diverse migliaia di reperti archeologici della Villa di Cardegna, Palazzo Antonelli mostra già mosaici e lapidi di età romana, il Castello dei Conti è di per sé stesso un museo, le chiese della città presentano patrimoni inestimabili, come il lapidario romano di Santa Maria a fiume, o la collezione Gizzi Patrignani a S. Giovanni, nella collegiata, con la sua cripta e gli affreschi della cappella medievale attualmente inglobata nella torre campanaria. Si tratterebbe di unire tutti queste preziose testimonianze del passato della città, da quello preromano al lapidario romano, ai resti della villa imperiale della Cardegna e delle altre ville e luoghi di culto dei primi secoli dell’era volgare a quello degli abbondantissimi reperti di archeologia industriale e di etnografia, per non parlare degli archivi e delle biblioteche antiche presenti nella città. La Giornata di oggi potrebbe spingere a progettare un itinerario che testimoni, con logica museale e scientifica, la storia autentica della città, quella dimostrata da reperti e testimonianze.

la ricostruzione della Villa Imperiale di Cardegna – Ceccano

Una risposta a "Ceccano ha bisogno di un museo"

Add yours

  1. Vero, verissimo, sono d’accordo. Gli spazi ci sono, il “materiale” pure, cosa manca?
    Evidentemente…tutto il resto.
    A zonzo per l’Europa ho visitato Musei/esposizioni di ogni tipo e dimensioni.
    Tanto per dire, qualche anno fa a Ciudad Rodrigo (una quarantina di km da Salamanca), il Museo dei … vasi da notte. E già, proprio dei vasi da notte, da ogni parte di Spagna e d’Europa, alcuni delle vere opere d’arte.
    Inutile dire che Ciudad Rodrigo (bellina, ma nulla di più) è famosa soprattutto per quello e, naturalmente, introita non poco…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

AcFrosinone

Cittadini degni del vangelo

gianfrancopasquino

QualcosaCheSo

Spazio Libero

Blog di Informazione, Cultura, Scienza, Tempo Libero

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Damiano Pizzuti

Salute, società, notizie

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

altrimenti tutto è arte

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria

Risorse web interessanti per la storia, eventi, novità in biblioteca

virgoletteblog

non solo notizie e attualità

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: