Avvento, attesa di un abbraccio… contro le grida


di Simone Esposito

Stasera ho gridato, come una furia, come un pazzo, con Daniele che faceva finta di non sentire mentre gli dicevo di sedersi a tavola e continuava a giocare con le costruzioni sul divano. Si sono allineati tutti i pianeti più deprecabili: l’indisponenza di questo cinquenne che pare l’abbia studiata nei peggiori bar di Caracas, la mia stanchezza da recluso in smart working, un bicchiere rovesciato da Susanna, una sceneggiata identica fatta stamattina con la tazza del latte e risolta tra pianti e corse per non fare tardi e mai più papà ti giuro mai più. Passata l’esplosione, e ancora fumavo di rabbia, con la faccia impastata di lacrime e lenticchie e un cucchiaio fermo a mezz’aria in mano, Daniele mi ha chiesto di fare pace. È stato lì che mi è venuta una voce gelida e cupa, e gli ho detto: che facciamo pace a fare, tanto domani ti comporterai come oggi. Il cucchiaio si è abbassato fino a scendere nel piatto, e il pianto di Daniele, da frigrare che era, è diventato vero, pieno: non puoi saperlo, mi ha detto, e singhiozzava, se domani farò come oggi, non puoi saperlo.Se mi avesse dato una coltellata mi avrebbe fatto meno male, e stasera mi sarei meritato pure quella. Si fanno i conti fin da piccoli con i propri limiti, con i propri sbagli, con la propria miseria: ma se nemmeno tuo padre crede più alla possibilità che tu ti rialzi, che qualcosa cambi, che le tue ombre si rischiarino, allora non ha senso più niente, è finita sul serio. L’ho stretto provando a scusarmi e a calmarlo, e a calmarmi, col cuore spezzato entrambi. E ora mi viene da pensare che l’Avvento sia tutto qua: l’attesa certa di un Padre che crede ancora in noi, nonostante non cambiamo mai, nonostante tutto, e torna ogni volta ad abbracciarci. E a chiederci di abbracciare, noi per lui.

Photo by Juan Pablo Serrano Arenas on Pexels.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

AcFrosinone

Cittadini degni del vangelo

gianfrancopasquino

QualcosaCheSo

Spazio Libero

Blog di Informazione, Cultura, Scienza, Tempo Libero

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Damiano Pizzuti

Salute, società, notizie

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

altrimenti tutto è arte

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria

Risorse web interessanti per la storia, eventi, novità in biblioteca

virgoletteblog

non solo notizie e attualità

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: