Ciao, Francesco, scusa la tristezza


Ciao Francy, e sono 11…non ti abbiamo dimenticato. Qui succede di tutto, beato te che sei lassù, con i nonni, amici, Rico e Valentina, Michelangelo…. e chissà quanti altri che possono sentirti, comunicare con te. Noi poveri… miserelli… abbiamo bisogno dei sensi che abbiamo, per sentire gli affetti… gioie e dolori, soddisfazioni e tutto ciò che appartiene a questo mondo che stiamo uccidendo pian piano. Scusa la tristezza. Esattamente oggi lunedì di 11 anni fa partivi per il tuo viaggio, una nuova vita. E decidemmo di fare il Requiem di Mozart in tua memoria, ogni anno, o comunque un concerto… lo vollero i tuoi amici, quegli amici che ancora oggi vogliono ricordarti con la musica. Qualcuno non viene più, altri si sono aggiunti, pur non conoscendoti. E spero che altri continueranno questo appuntamento. Il tuo funerale… proprio il giorno delle ceneri. Era carnevale sì, tempo di divertimento e di gioia. E subito dopo quaresima. Una quaresima infinita. Oggi come ieri, mi viene da pensare ai giovani come te pieni di entusiasmo, di volontà, ai nostri giovani in parrocchia, a quelli che credono e vivono l’AC e a quelli che vanno e vengono, che non hanno avuto la tua stessa fortuna di una vita cristiana. Quante volte ti sgridavo come tutte le mamme: France’, è tardi, sbrigati. E quante volte ti ho stimolato, lodato, sostenuto compreso, amato. Mi manchi, manca la tua spensieratezza, il tuo sorriso, le tue barzellette. Guardo e riguardo le tue foto e mi chiedo: il tuo destino era già segnato o si poteva evitare, cambiare… non lo so. La foto più bella sul Gran Sasso, al campo scuola parrocchiale dei giovanissimi. Eravate tanti e sempre presenti tutti i sabati, a fare qualcosa, aiutare, fare l’ acr, cantare, discutere, preparare gli eventi… Quando guardo Daniele di Francesca, rivedo te. Ti prego, aiuta questi ragazzi a capire il senso dell’essere giovani cristiani oggi. Lo so che ci sei vicino, grazie per tutte le volte che poteva accadere il peggio e invece la tua presenza ci ha salvato. ❤
Quel giorno è stato difficilissimo, terribile, ma non vorrei dimenticarlo mai, perché è stato il mio ultimo giorno con te.

Mamma


P.s. il concerto si farà più in là, non importa quando, ma lo faremo per tutti voi che siete lassù.
Ciao France’.❤❤🌹🎶

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

AcFrosinone

Cittadini degni del vangelo

gianfrancopasquino

QualcosaCheSo

Spazio Libero

Blog di Informazione, Cultura, Scienza, Tempo Libero

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Damiano Pizzuti

Salute, società, notizie

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

altrimenti tutto è arte

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria

Risorse web interessanti per la storia, eventi, novità in biblioteca

virgoletteblog

non solo notizie e attualità

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: