Avremmo dovuto essere di più


di Gemma Gemmiti

Avremmo dovuto essere di più sul nostro ponte.
Avremmo dovuto riempire le strade, costeggiare il fiume, fare una catena umana, mano nella mano ed essere lì, insieme a tutte le istituzioni, ai giornalisti, alle persone comuni.
Senza bandiere da sventolare ma solo in veste di cittadini stufi di annoverare nelle proprie famiglie malati di tumore.
Avremmo dovuto tendere la mano alle “mamme di Piazza Berardi” e unirci alla task force che si è formata naturalmente per dire BASTA a ciò che ripetutamente e da anni avviene nella nostra valle.
Ho visto molte persone ma non abbastanza da farci ascoltare, ascoltare sul serio.
Penso che se dall’alto cominciano ad avvertire che siamo tanti e che siamo uniti, qualcosa possa smuoversi.

REGISTRO TUMORI subito, è necessario.
Per i malati di tumore esiste un’esensione, la 48 credo, che si richiede presso il comune di residenza e con questa documentazione ci si può rivolgere a qualunque ospedale sul territorio nazionale. 
Sarebbe così difficile per la Asl stessa fare un elenco dove è presente, comunque senza nomi, età, comune, patologia?
Perché devono essere i cittadini a raccogliere firme e a chiedere che venga loro dato ciò che è sancito dalla Costituzione ovvero il diritto alla salute?
Quali interessi ci sono dietro?
Cosa si vuole nascondere che già non sappiamo?
Qui si muore.
E ancora…
Tempo fa ci mobilitammo tutti (più o meno tutti) per la puzza. Chiuse addirittura la scuola di Passo del Cardinale. E poi?
È servita la schiuma?
Ma siamo consapevoli che puzza e schiuma sono solo le punte di un iceberg che affiora e spaventa, ma che sotto c’è molto di più?

Tutto questo mi spinge a dire che tocca agire, ognuno come può, per carità, ma facciamolo presto.
Stamattina hanno raccolto 500 firme.
Chiedo al sindaco Roberto Caligiore di mettere presso il comune la possibilità di firmare, in modo che chiunque sappia dove andare per dare il proprio contributo.
Chiedo agli esercenti dei bar, dei supermercati, di dotarsi di quei fogli e di mettere un’informativa esplicativa che sensibilizzi le persone al problema.
Dobbiamo essere noi i primi ad agire, ognuno di noi, nel nostro interesse, nell’interesse per il nostro territorio, per i nostri figli.
Non deve servire la puzza o la schiuma, non deve servire Striscia la notizia (il titolo “un Sacco brutto” mi ha fatto male al cuore) dobbiamo servire noi che come cittadini scendiamo in piazza a dire Basta sul serio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Spazio Libero

Blog di Informazione, Cultura, Scienza, Tempo Libero

OpinioniWeb-XYZ

Oltre il bar dello sport: opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Damiano Pizzuti

Salute, società, notizie

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

altrimenti tutto è arte

Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia

virgoletteblog

non solo notizie in co-blogging

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

RomaCassino Express

Associazione pendolari Roma-Cassino

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: