P. Enzo, ceccanese doc, missionario ad Haiti: siamo lì per camminare con gli haitiani e sostenerli sulla via della libertà


Questo slideshow richiede JavaScript.

Sono ad Haiti per annunciare Gesù Cristo e il suo vangelo ma proprio per questo aiuto quelle persone ad andare a scuola, ad avere un ospedale, a poter vivere al riparo dalle intemperie. C’è un entusiasmo travolgente in questio giovane frate,  Enzo Del Brocco, che da Colle Pirolo, una delle tante contrade di Ceccano, decise a 19 anni di farsi passionista: subito apprezzato per la sua intelligenza e voglia di servire il Signore, nel 2013 era già diventato provinciale a Napoli, la responsabilità più importante per la congregazione di S. Paolo della Croce in Italia centro meridionale. E proprio in quell’anno, racconta, due episodi cambiarono radicalmente la sua vita: la rinuncia al pontificato di papa Benedetto e l’elezione di papa Francesco. Da una parte il coraggio di cambiare, dall’altra la spinta verso le periferie, lasciando le situazioni comode della vita: andò dal padre generale e gli chiese di andare in missione. Ora è ad Haiti, con i suoi tanti bambini, ragazzi, giovani ha affrontato prima il terremoto, poi l’uragano Matthew, e  combatte la corruzione dilagante in quel Paes,e favorendo la crescita della cultura e della consapevolezza di sé. Soltanto se gli Haitiani diventeranno colti, preparati, e saranno sani, potranno cambiare il loro paese, ricchissimo di cultura e di risorse ma rovinato dalla corruzione e dalla malavita conseguente. Pensate – ci ha detto – l’energia elettrica è ottenuta soltanto con i pannelli solari che accendono la luce pubblica; i ragazzi si riuniscono sotto i pali per poter studiare e prepararsi alle lezioni in una scuola in cui le loro famiglie poverissime pagano tutto: la divisa, gli esami, tutto. Noi non abbiamo idea di quanto siamo privilegiati per avere la scuola pubblica nel nostro Paese. Ed oggi, finalmente cominciamo a cogliere i frutti: quei ragazzi che seguiamo da 5 anni ora vanno nelle bidonville di Port-au-Prince per contagiare di bene i loro compagni ed aiutarli a studiare e a curarsi.

Ora P. Enzo è stato eletto viceprovinciale per la provincia dell’America del nord. Un altro ceccanese, p. Giovanni Cipriani è provinciale per il Brasile.

Chi volesse contattare P. Enzo può farlo tramite mail enzodelbrocco@gmail.com oppure tramite facebook

qui potete ascoltare l’intera intervista a P. Enzo

con tanti altri spunti di riflessione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Spazio Libero

Blog di Informazione, Cultura, Scienza, Tempo Libero

OpinioniWeb-XYZ

Oltre il bar dello sport: opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Damiano Pizzuti

Salute, società, notizie

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

altrimenti tutto è arte

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia

virgoletteblog

non solo notizie in co-blogging

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

RomaCassino Express

Associazione pendolari Roma-Cassino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: