Giovani e democrazia a Ceccano


Diamo volentieri ospitalità ad un intervento di Gianluca Popolla sul tema della democrazia e della partecipazione giovanile a Ceccano, condividendone spirito ed intenzioni:

Essere giovani dove di gioventù non c’è presenza ritengo che non sia un valore e se catalizzerò i miei sforzi per svolgere attività politica nel mio paese lo farò perché sono convinto del rinnovamento che il mio apporto darebbe a questo sistema inerte, allo stato brado. In una società dalle immutabili sembianze essere giovani non è un valore, ma avere nuove idee sicuramente sì. Mi preoccupo che quando si discuta sugli errori dell’amministrazione si utilizzino innumerevoli vocaboli tranne uno che è fondamentale, necessario, senza il quale il discorso non potrebbe neanche iniziare: democrazia. La misura dell’efficienza e del benessere di una comunità ha come indice e corollario il tasso di democraticità del suo sistema; quanti di noi parlando di benessere sociale ed efficienza citano i paesi scandinavi; quanti di noi hanno eretto a modello di società quella britannica attenta alle esigenze dei molteplici gruppi sociali?

Non pochi; ed il motivo di questo miracolo sociale è dato dal funzionamento e dal rispetto della democrazia, da un sentire comune di comunità che ha la sua attuazione tramite regole e principi democratici.
Fondamentale in questo è stato lo studio di realtà legislative ed istituzionali che rendono più efficace e rappresentativo lo strumento democratico: ciò mi ha trasmesso l’idea che una nuova esperienza civica si può creare, partendo dai valori su cui la nostra società si fonda e che sembra da tempo aver rigettato come se suoi non lo fossero mai stati.

Penso a Ceccano, all’invisibilità dei consiglieri comunali, alcuni mai visti, altri ridondanti, altri a corrente alternata  si ripresentano confondendo forse il calendario politico con quello delle Olimpiadi o dei Mondiali di calcio.
Penso ai controlli che possiamo esercitare sull’amministrazione, a come possiamo rivendicare l’importanza del nostro voto, la considerazione dei nostri pensieri, ma forse sono più loro che controllano noi che il contrario.Penso che sarebbe interessante se potessimo partecipare attivamente al dibattito politico, ma qui la politica è riservata ai politicanti e a chi ne fa le loro veci e, mantenendo tale sistema politico, non vedo come possa influire la nostra voglia di futuro su ciò che si decide a Palazzo Antonelli: ho manifestato più volte e mai ho avuto delle risposte dagli amministratori locali, solo accuse di essere strumentalizzato e niente più.

Negli ultimi anni sono state differenti le esperienze che mi hanno portato a stretto contatto con gli amministratori, ma due esempi ci permettono di comprendere l’efficienza e la competenza della nostra amministrazione:

1-Ho chiesto perchè un Parco come quello di Monte Siserno sia in stato di abbandono, mi è stato risposto che, dopo averlo comprato con soldi pubblici si erano accorti che la sua posizione non è ottimale, perciò non può essere messo a disposizione dei cittadini;
2-Sono entrato in Castel Sindici e nel suo viale stracolmo di immondizia, per chiedere che si intervenisse con urgenza dato l’evidente stato di degrado e mi è stato detto che non era inutile togliere i rifiuti in esso stagnanti, perchè tanto si sarebbe sporcato di nuovo.

Il parco ed il Castello sono beni pubblici: ciò vuol dire che è stato pagato con i soldi di mio zio, di mio padre, e che forse sarà pagato con quelli dei miei figli. Credo che una società propria del ventunesimo secolo non possa rimanere ferma di fronte a tale scempio, credo che una società figlia della resistenza e della lotta per ottenere i propri diritti di libertà e di giustizia non possa tollerare la mancanza di democrazia  vigente nel nostro sistema: l’unico programma possibile per rinnovare il nostro paese clientelare e personalistico deve iniziare con la parola “democrazia”.

Gianluca  Popolla

ceccano-si-scrive-futuro-si-legge-democrazia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

AcFrosinone

Cittadini degni del vangelo

gianfrancopasquino

QualcosaCheSo

Spazio Libero

Blog di Informazione, Cultura, Scienza, Tempo Libero

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Damiano Pizzuti

Salute, società, notizie

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

altrimenti tutto è arte

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria @ La Statale

Risorse web per la storia, novità ed eventi della Biblioteca di Scienze della storia e della documentazione storica, Università degli Studi di Milano

virgoletteblog

non solo notizie e attualità

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: